Lionel Messi continua a regalare magie anche in America, con l'Inter Miami di Beckham e dei suoi “amici” Suarez, Jordi Alba e Sergio Busquets. La sua carriera ha ottenuto il suo vero coronamento poco più di un anno fa, quando nel dicembre 2022 si prese la tanta agognata Coppa del Mondo: mancava solo quella, dopo le Champions League, i Palloni d'Oro, la Copa America con la sua Albiceleste.

Messi
Messi pallone d'oro

Messi e le parole di Barton: ecco l'attacco dell'ex Premier League

Leo deve tanto al suo piede sinistro, e tanto deve anche al Barcellona, che lo ha allevato sin da piccolino e lo ha reso il più grande di tutti i tempi: nonostante fosse molto esile dal punto di vista fisico, riuscirono a migliorarne la prestanza rendendolo un campione. Anche di questo ha parlato l'ex calciatore del Manchester City (e non solo) Joey Barton nel corso del suo podcast Common Sense.

Barton accusa Messi: “Grande asterisco sul suo nome, senza quei farmaci…”

Queste le parole dell'ex City, Newcastle, Burnley e Marsiglia Joey Barton: “C’è un grande asterisco sul nome di Messi per me, perché ha preso steroidi e tutto il resto in giovane età per modificare la sua crescita. Messi è stato geneticamente modificato in giovane età, quindi deve esserci un asterisco accanto al suo nome. Gli è stato somministrato l’ormone della crescita e tutti i tipi di farmaci per aiutarlo a crescere. Per quanto ne so nessun altro lo ha fatto. Quindi, se fosse stato lasciato crescere in modo naturale e fosse rimasto alle cene a base di arrosto – o qualsiasi altra cosa – non sarebbe stato abbastanza grande per fare quello che ha fatto”.

LEGGI ANCHE: Le squadre più odiate d'Italia: Juve seconda dietro l'Inter (ilpallonegonfiato.it)

DAZN aumenta i prezzi, gli abbonati sono "pochi". Gli italiani in fuga dalle pay tv?
Isola dei Famosi 2024, ecco perché è stato escluso Francesco Benigno: "Ora glielo do”

💬 Commenti