Si stava meglio quando si stava peggio. Potrebbe essere questo il riassunto della stagione negativa vissuta da Milan Skriniar con il suo Psg. Se è vero che i parigini hanno vinto il campionato proprio come l'Inter e sono in corsa per la finale di Champions, è altrettanto vero che lo slovacco ha pochi, pochissimi meriti in questi traguardi raggiunti. Chissà che il difensore non stia rimpiangendo i suoi tempi a Milano, idolo di tutti i tifosi neroazzurri.

Champions League: Luis Enrique boccia Skriniar

L'avventura di Skriniar al Psg era nata male: prestazioni sottotono con tanto di critiche provenienti da L'Equipe e problemi fisici che ne hanno condizionato la prima parte di stagione. Poi il resto. L'ex interista è scivolato indietro nelle gerarchie di Luis Enrique e ieri ne abbiamo avuto un'altra dimostrazione. Lo slovacco è partito in panchina nella sfida con il Dortmund e, nemmeno dopo l'infortunio del centrale Lucas Hernandez, l'allenatore spagnolo gli ha concesso spazio. Il tecnico ha infatti preferito il ventenne, inesperto, Lucas Berardo. Una vera e piena bocciatura in una gara dal peso specifico tanto grande. 

Luis Enrique
Luis Enrique (ph. Image-Sport)

Skriniar può già lasciare il Psg

Arrivato con grandi ambizioni, lo slovacco potrebbe ritrovarsi presto a fare le valigie. Il Psg lo ha preso a zero e dunque vendendolo farebbe un'ottima plusvalenza; lui vuole ovviamente più spazio. La Premier potrebbe essere una destinazione gradita al difensore. L'Atletico Madrid lo corteggiava ai tempi dell'Inter e potrebbe approfittare del suo scarso minutaggio per pagare un prezzo “ridotto”. Impossibile o quasi un suo ritorno in Italia. 

LEGGI ANCHE: Genoa: Belotti obiettivo per l'attacco dalla Fiorentina

 

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Ravezzani sicuro: "Pochi avrebbero fatto meglio di Allegri e Pioli e molti peggio..."

💬 Commenti