Paolo Condò fa una riflessione riguardo il Milan e parte dal calciomercato estivo. Condò, analizza anche la mancanza di un giocatore come Maignan e quanto sia costata cara. Di seguito le sue parole.

LEGGI ANCHE: Mondiali 2026: ecco dove si giocheranno e in che periodo

Le parole di Paolo Condò

Paolo Condò, intervistato da OA CALCIO, è intervenuto sul Milan ed ha dichiarato:

 “Dopo anni nei quali hanno azzeccato tutto tra mercato e campo, si sono trovati in una congiuntura nella quale ogni cosa sta andando male. Dal punto di vista degli acquisti, quelli effettuati in estate non hanno funzionato, e penso anche a Charles De Ketelaere. Ho l’impressione che Pioli lo abbia scaricato un po’ troppo in fretta. Doveva puntarci di più, dargli qualche altra chance, invece ora langue in panchina. Non dimentichiamo gli infortuni, su tutti quello di Mike Maignan che incide tantissimo, quindi anche il post-Mondiale di Theo Hernandez e Olivier Giroud, che sembrano un po’ sgonfi sia dal punto di vista mentale che fisico. Non manca anche la questione legata al rinnovo del contratto di Rafael Leao, con due procuratori che non si parlano, una multa pesante da pagare allo Sporting Lisbona e una situazione che andava gestita meglio e per tempo”.

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Juventus-Nantes, le quote e i pareri social da parte dei tifosi italiani

💬 Commenti