Intervenuto durante il consueto appuntamento sul canale Twitch di Cronache di Spogliatoio, Riccardo Trevisani ha parlato delle continue critiche ricevute da Rafael Leao.

LEGGI ANCHE: Mondiali 2026: ecco dove si giocheranno e in che periodo

Le dichiarazioni di Trevisani

Ecco le parole di Riccardo Trevisani sul Milan e sul peso specifico di Leao all'interno della squadra rossonera: 

"Ho sentito dei commenti su più giornali e in più televisioni che criticavano il portoghese. Contro l'Atalanta, Leao, che non è un rifinitore ma un attaccante esterno eccezionale, ha fatto assist a Giroud e due a Messias. Se Giroud e Messias avessero fatto quei gol, staremmo parlando di un Leao da 5.5? È colpa sua? Sicuramente col nuovo modulo è più striminzito, ma sta cominciando a conoscerlo. La palla che dà a Messias è una palla che possono dare Totti o De Bruyne: un capolavoro. Se vogliamo dire che è discontinuo e che non è ancora un giocatore da 25 gol, mi unisco alla critica. Ma ci sono le vie di mezzo. Lasciate stare Leao, non cominciamo a criticarlo ogni volta che non fa gol. il Milan di oggi, senza Leao, non va in Champions League neanche se lo spingi. Quindi è bene che se lo coccoli e non lo metta mai più per nessun motivo in panchina. Non esiste Milan senza Leao. Senza di lui, non c’è più quarto posto".

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Inter, si punta Kessié: le intenzioni di mercato dell'ex Milan

💬 Commenti