Trevisani: "Senza Leao questo Milan non arriva nemmeno in Champions, non è criticabile"

Il pensiero di Riccardo Trevisani sul Milan e sul peso di Leao

Andrea Milano  | 
Leao Milan

Intervenuto durante il consueto appuntamento sul canale Twitch di Cronache di Spogliatoio, Riccardo Trevisani ha parlato delle continue critiche ricevute da Rafael Leao.

LEGGI ANCHE: Mondiali 2026: ecco dove si giocheranno e in che periodo

Le dichiarazioni di Trevisani

Ecco le parole di Riccardo Trevisani sul Milan e sul peso specifico di Leao all'interno della squadra rossonera: 

"Ho sentito dei commenti su più giornali e in più televisioni che criticavano il portoghese. Contro l'Atalanta, Leao, che non è un rifinitore ma un attaccante esterno eccezionale, ha fatto assist a Giroud e due a Messias. Se Giroud e Messias avessero fatto quei gol, staremmo parlando di un Leao da 5.5? È colpa sua? Sicuramente col nuovo modulo è più striminzito, ma sta cominciando a conoscerlo. La palla che dà a Messias è una palla che possono dare Totti o De Bruyne: un capolavoro. Se vogliamo dire che è discontinuo e che non è ancora un giocatore da 25 gol, mi unisco alla critica. Ma ci sono le vie di mezzo. Lasciate stare Leao, non cominciamo a criticarlo ogni volta che non fa gol. il Milan di oggi, senza Leao, non va in Champions League neanche se lo spingi. Quindi è bene che se lo coccoli e non lo metta mai più per nessun motivo in panchina. Non esiste Milan senza Leao. Senza di lui, non c’è più quarto posto".

 

L'attacco di Telese a Lapo Elkann: "Sei nato con due disgrazie: essere un Agnelli e essere juventino"
Inter, si punta Kessié: le intenzioni di mercato dell'ex Milan