La giornata numero 34 di Premier League vive emozioni parallele a quelle della Fa Cup, dove Wembley si tinge con i colori del Manchester United e del Coventry City corsaro. Gli appassionati delle favole avrebbero voluto scrivere il lieto fine ma dopo l'epica rimonta il Coventry si arrende ai calci di rigore.

Il Nottingham Forest attacca la Premier League

In Premier invece il Liverpool espugna Craven Cottage, l'Aston Villa rimonta il Bournemouth, mentre il Crystal Palace regala calcio spettacolo e affonda il West Ham. A Goodison Park invece l'aria che si respira è tesa, Everton e Nottingham Forest si giocano la salvezza. I Toffees vincono 2-0, apre le danze Gueye al minuto 29, McNeil al minuto 76 chiude la serranda in faccia ai Garibaldini, la partita però è condita da episodi e polemiche spinose, a fine gara accade l'imponderabile. Il Nottingham Forest reclama a voce alta tre rigori non concessi e su X arriva il comunicato: 

Tre decisioni pessime, tre rigori non concessi che non possiamo assolutamente accettare. Avevamo avvertito la PGMOL (l'organismo che coordina l'attività degli arbitri in Premier, ndr) avvisando prima della partita che l'addetto al VAR era un tifoso del Luton ma non lo hanno sostituito. La nostra pazienza è stata messa più volte alla prova. Adesso il Nottingham Forest valuterà le opzioni a sua disposizione

Chris Wood
Chris Wood attaccante del Nottingham Forest (ph. depositphotos)

Il Forest accusa: “L'addetto al VAR tifa Luton Town”

Prima della gara il Forest aveva dunque chiesto ai vertici della Premier League di cambiare l'addetto al VAR, tifoso del Luton Town, secondo i rossi di Nottingham. Come d'incanto si scoperchia il vaso di Pandora diranno i sospettosi poiché Luton e Forest in queste ultime giornate si giocano la salvezza. Il comunicato su X del club di Nottingham è un attacco diretto e durissimo al sistema calcio del massimo campionato inglese.

Gli episodi più clamorosi della gara giocata in quel di Liverpool evidenziano verso la fine della prima frazione il primo episodio che ha generato malumori e polemiche. L'arbitro Taylor, che evoca ancora brutti ricordi nei tifosi della Roma, non concede il penalty agli ospiti per fallo di mano di Young. Nella secondo tempo sempre Young protagonista, l'ex giocatore dell'Inter commette fallo su Hudson-Odoi in area di rigore, ma il silenzio assenso del VAR lascia che il gioco prosegua. Il Forest ha reclamato anche per un altro rigore non concesso, prima del gol dei padroni di casa infatti lo statunitense Reyna cade in area di rigore, ma il gioco prosegue. La vittoria dell'Everton spinge i Toffees a quota 30 punti in classifica con il Forest che rimane a quota 26, solo a +1 proprio dal Luton Town fermo a quota 25. Situazione di classifica complicata per la squadra di Espirito Santo, che però come detto nel comunicato minaccia di prendere provvedimenti.

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
F1, GP di Cina: promossi e bocciati del quinto round del mondiale

💬 Commenti