In una dichiarazione che ha scosso gli animi degli appassionati di calcio napoletani, l'ex sindaco Luigi De Magistris ha sollevato la questione dei tifosi della Juventus che risiedono nella città partenopea. Durante una recente apparizione alla trasmissione 'Il Bello del Calcio', De Magistris ha espresso con veemenza la sua perplessità riguardo a questa situazione, arrivando a suggerire che coloro che sostengono la squadra torinese potrebbero necessitare di interventi psicologici.

"Non è concepibile che a Napoli ci siano tifosi della Juventus", ha affermato l'ex primo cittadino. "È una problematica che va affrontata come si farebbe con uno psicologo, un antropologo, o addirittura attraverso la psicoanalisi."

Le sue osservazioni hanno sollevato un vivace dibattito sulle dinamiche socio-culturali e psicologiche dei tifosi di calcio nella città del Vesuvio. Molti hanno accolto con sconcerto le parole di De Magistris, sottolineando la diversità di opinioni e il pluralismo che caratterizzano il panorama calcistico napoletano.

De Magistris ha continuato a sostenere la sua posizione, suggerendo che l'attuale sindaco, Gaetano Manfredi, stia cercando di affrontare questa "problematica" attraverso un processo di rieducazione. "Lo vediamo girare con la sciarpa del Napoli. Lo fa un po' in modo provocatorio, ma chissà, magari tra qualche anno sarà rieducato", ha dichiarato De Magistris.

LEGGI ANCHE: Zazzaroni: "Inter di quest'anno o Napoli dell'anno scorso? Dico il Napoli perché..."

 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Juventus-Genoa, le formazioni ufficiali: Yildiz o Chiesa? Sorpresa in attacco per Gila

💬 Commenti