La Juventus di Massimiliano Allegri nella 33 esima giornata di Serie A ha affrontato il Cagliari di Claudio Ranieri con risultato finale di 2-2-.

Cagliari-Juventus, la moviola

La Juventus di Allegri ha rischiato a Cagliari, ma alla fine pareggia dopo essere stato sotto di due gol: squadra di Allegri salvata da una punizione di Vlahovic e soprattutto da un autogol di Dossena.

 Il Cagliari aveva chiuso il primo tempo in vantaggio due a zero con i rigori di Gaetano e Mina. E i rossoblu avevano accarezzato l'idea di poter quasi chiudere il discorso salvezza in anticipo con una bella e prestigiosa vittoria con una big. Un punto che comunque muove la classifica del Cagliari. E che invece è un brodino per la Juventus: non perde partita e faccia, ma forse i tifosi a Cagliari si aspettavano un altro atteggiamento. Nel primo tempo Allegri è cascato un po' nella trappola di Ranieri. Il Cagliari ha lasciato che fosse la Juve a fare il primo passo ripartendo con gli scatenati Luvumbo e Shomurodov. E sono arrivati i gol rossoblu. Nella ripresa orgoglio bianconero che alla fine ha buttato dentro tutti suoi attaccanti. E alla fine ha raddrizzato la partita con un autogol. Allegri ha puntato su Alcaraz dal primo minuto accanto a Locatelli e Rabiot.

Juventus-Cagliari, Oppini difende Allegri 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri 

Al termine del match è poi arrivato il commento del noto opinionista e tifoso juventino, Francesco Oppini che ha preso le difese di Mister Allegri:

Non mette 3 punte: è da cacciare.

Mette 4 punte: è da cacciare.

LEGGI ANCHE: Chirico e il duro attacco a Moratti: "Dimentica il regalo ricevuto dalla FIGC alla sua Inter"

 

 

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Pavan sbotta: "La Juventus ha fatto schifo, l’arbitro pure e al Var peggio..."

💬 Commenti