Durante l'ultima puntata di TMW Radio, il giornalista esperto di calcio Mario Tenerani ha offerto un'analisi approfondita sulla situazione attuale della Juventus, soffermandosi sull'efficienza dell'attacco e sulle sfide che il tecnico Massimiliano Allegri sta affrontando.

Il gioco della Juventus e il pensiero di Tenerani

La Juventus, attualmente a -4 dalla capolista Inter, ha attirato l'attenzione di Tenerani, il quale ha dichiarato che nonostante le difficoltà nelle corsie laterali, la Vecchia Signora possiede nel suo DNA le risorse necessarie per superare l'attuale momento critico. Il giornalista però ha notato un'inefficienza nel gioco della squadra di Torino: "La Juventus ha nel proprio dna delle risorse. Certo, vedo che la Fiorentina ha il quinto attacco della Serie A e non ha praticamente centravanti. La Juve ha quell'attacco lì e ne ha uno in meno della Viola. C'è qualcosa nel gioco della Juve che non funziona al 100%. Gioca in difesa e sfrutta le occasioni che ha". 

Weston McKennie
Weston McKennie

L'attacco della Juventus e il rendimento di Dusan Vlahovic

Riguardo al rendimento di Dusan Vlahovic, Tenerani ha espresso dubbi sul motivo del suo calo di forma: "Non lo so. Ha avuto la pubalgia, ma ha fatto 21 gol con Iachini che giocava con un altro tipo di gioco. Non credo sia diventato un brocco così, deve dare qualcosa di più anche lui ma ha avuto problemi fisici." Nonostante ciò, Tenerani ha sottolineato la forza dell'attaccante e ha elogiato altri elementi chiave come Milik e Chiesa.

"Milik è una garanzia, Chiesa è uno dei più forti italiani, Kean non lo so, anche se non mi è mai piaciuto, è anarchico e disorganizzato ma mi pare migliorato. Allegri è un allenatore forte, non c'è dubbio però. Discuterlo si fa fatica, ottiene risultati. La Juve si attacca a certe caratteristiche, che gli stanno dando ragione. E non è detto che anche così possa vincere lo Scudetto. L'attacco dovrebbe fare molto di più, in mezzo al campo vedo del materiale non all'altezza del suo passato".

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic

Il giornalista ha riconosciuto l'abilità di Allegri come allenatore e la sua capacità di ottenere risultati, nonostante le critiche sull'organizzazione dell'attacco: "Allegri è un allenatore forte, non c'è dubbio però. Discuterlo si fa fatica, ottiene risultati." Tuttavia, ha indicato che l'attacco della Juventus deve fare di più per competere a livello nazionale.

In conclusione, Tenerani ha evidenziato che, nonostante le sfide attuali, la Juventus potrebbe ancora vincere lo Scudetto, ma è necessario un miglioramento significativo nell'efficacia dell'attacco e nella qualità del gioco a centrocampo. La Vecchia Signora, secondo il giornalista, deve capitalizzare sulle sue risorse e valorizzare appieno il talento emergente dal settore giovanile.

LEGGI ANCHE: Juventus, l'arte del corto muso: Allegri punta lo scudetto

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Palmeri punge Allegri: “È andato a fare casino nello spogliatoio dell’arbitro. Ma come?”

💬 Commenti