La Juventus ce l'ha fatta, ancora una volta. Così come l'Inter ieri, i bianconeri hanno acciuffato il gol del 2-1 oltre il recupero, al termine di una gara che ha visto anche alcune polemiche arbitrali. Insomma, il duello tra le due squadre continua: Juve e Inter continuano a sfidarsi e, ormai, la lotta Scudetto è aperto. E Allegri? Al momento, continua a nascondersi: ecco cosa ha detto nel posta gara ai microfoni di DAZN.

Salernitana-Juve, Allegri ancora realista: “Inter davanti a noi”

Così ha parlato Allegri al termine della gara contro la Salernitana: “Scudetto? Siamo realisti. Abbiamo una squadra davanti che è l'Inter sta facendo un campionato importante, vincere a Salerno era importante per mantenere la distanza dal quinto posto. Abbiamo quattordici punti di vantaggio, vuol dire cinque partite, sono già tanti. Ora abbiamo la Coppa, per raggiungere la semifinale che sarebbe molto bello, poi penseremo alla prossima

46 punti sono tanti, facciamo un passettino alla volta - continua Max Allegri ai microfoni di DAZN - godiamoci la vittoria, questo girone d'andata meraviglioso. La Coppa Italia rimane un obiettivo. Il girone di ritorno è più difficile, farne di più è successo in pochi casi. Migliorare significherebbe fare 50 punti”.

Allegri

Allegri e le polemiche su Inter-Verona, ecco le sue parole

Dopo il gol segnato dall'Inter ieri in Inter-Verona, si sono accese infinite polemiche per il mancato intervento del VAR. Intervistato sul tema, Allegri ha dribblato così l'argomento, pungendo comunque i nerazzurri: “Il Var è una roba soggettiva, lo dico da quando c'è. Bisogna accettare così com'è, l'importante è non farlo passare per oggettivo, nel tennis c'è la pallina che picchia fuori dalla riga, quello è oggettivo. Inutile stare a discutere, noi facciamo il nostro lavoro, c'è una commissione arbitri che valuta quello che stanno facendo”.

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Roma-Atalanta, c'era il rigore per i giallorossi? Le parole di Marelli

💬 Commenti