Zlatan Ibrahimovic e Gianluigi Buffon stanno sorprendendo tutti gli sportivi per la loro voglia di non mollare, nonostante l’età - e i continui problemi fisici - non sia dalla loro parte. Entrambi i calciatori hanno superato la soglia dei 40 anni. Appendere gli scarpini al chiodo e lasciare spazio ai giovani, non sembra essere una frase a loro congeniale, ma in molti pensano che effettivamente sia ora di optare per tale soluzione. Il giornalista Fabio Ravezzani, ha criticato le due leggende del calcio durante l’ultima puntata di Top Calcio 24 su Telelombardia, proprio in merito alla loro volontà di non volersi ritirare dal calcio giocato. Ecco le parole di Ravezzani, raccolte per voi da Il Pallone Gonfiato
 

div id="124212-2">

“Ibrahimovic? Capisco il tifoso del Milan, che l’ha aspettato per un anno, che lo vede entrare un quarto d’ora-venti minuti, quasi come un monumento da esibire...anche se qualcosa combina, che vede questo parte e va a giocare un ora con la sua Nazionale...dia fastidio. Io credo che ci siano dei momenti in cui un calciatore deve sapere dire basta per non rendersi ridicolo. Alcuni giocatori non lo capiscono. Buffon secondo me non ha saputo dire basta, non ha saputo accettare il tempo che passa. Non ci è riuscito neanche Ibrahimovic, il che va anche bene ma nello specifico, lui rischia di compromettere quello che resta della sua stagione al Milan per inseguire la chimera della Nazionale. Non mi piace”

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Marotta sul possibile derby di Champions: "Mi piacerebbe molto dire al Milan: ci vediamo in finale"

💬 Commenti