Il momento tragico della Salernitana è stato raccontato dal presidente Iervolino ai microfoni del Corriere della Sera, queste le sue dichiarazioni sul futuro, gli allenatori e Sabatini.

Iervolino sul suo futuro

Sto pensando di lasciare? Ancora no, però non s i può mai dire. Se fosse per il bene dell’azienda farei un passo indietro. Sono già arrivate telefonate ai miei manager, per ora non se ne parla. La Salernitana sta vivendo una stagione pessima ma questo è il momento di restare in sella

Sulla retrocessione

Se ho pensato alla retrocessione? Certo, anche se l’aritmetica ci tiene ancora in gioco. Mi sto guardando attorno, voglio riflettere bene. E le assicuro che ci sarà una rivoluzione. La categoria è differente e farò scelte in funzione di un progetto sano

Iervolino Salernitana
Iervolino Salernitana

Su Nicola, Inzaghi, Liverani e Colantuono

A Nicola ho fatto un grande torto, inutile girarci attorno, è il mio cruccio. Sousa è il migliore tecnico che abbia mai incontrato, intelligentissimo. Ma quest’anno ambiva a qualcosa di più importante, ci siamo anche dati un momento per riflettere, lui parlò con il Napoli, poi è tornato ma non era abbastanza motivato. Inzaghi è un rimpianto, grande persona. Il calcio ha bisogno di figure come lui: potevo riprenderlo ma avrei fatto un altro errore. Liverani lo ha voluto Sabatini, ma non si sono innescati i meccanismi. Colantuono ama Salerno, è con noi da tempo

Su Sabatini e il futuro

Uomo di esperienza riconosciuta ma il suo stato di salute non gli ha consentito di essere presente, e quindi non ha portato quello che mi auguravo, quando è arrivato eravamo a 3 punti dalla zona salvezza. L'anno prossimo? Sceglierò uomini di mondo e meno di calcio, che sono troppo autoreferenziali. Invece voglio i giovani, voglio sperimentare. Se mi piace un allenatore di Serie D che ritengo bravo lo porto. Basta con i nomi, non sono questi che danno credibilità al progetto. Non sono entrato nel calcio per avere visibilità, non ne avevo bisogno

LEGGI ANCHE: Salernitana, infortunio per Pirola: le sue condizioni
 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
L'agente di Juan Jesus su Acerbi: "Siamo di fronte al tentativo di non guardare il problema..."

💬 Commenti