Non si placano le critiche di tifosi e opinionisti in direzione della Juventus e di Max Allegri. Il pari contro un Milan rimaneggiato e in netta difficoltà, non è piaciuto al mondo bianconero. Solo nel finale si è infatti vista una squadra più determinata e vogliosa di provare a conquistare i tre punti. Prima il nulla, attendendo e lasciando il pallino del gioco ai rossoneri. Non su una questione tattica, piuttosto sull'atteggiamento, si è però soffermato Massimo Pavan. Ecco le sue parole. 

Pavan attacca i giocatori della Juve dopo la sfida col Milan

Pavan ha criticato lo spirito di appartenenza e l'atteggiamento di alcuni giocatori, non all'altezza secondo lui di un club come la Juventus. Le sue dichiarazioni: 

La prima cosa che bisogna ritrovare è lo spirito da Juventus, quando si pareggia nessuno deve ridere. Alla fine Juventus-Milan c'era gente che rideva, bisogna cambiare la mentalità e tornare a considerare la vittoria alla base di tutto. Bisogna tomare ad essere la Juventus

Il malumore dei giocatori della Juventus

La situazione in casa bianconera non sembra certo essere delle più rosee. Allo sfogo di qualche settimane fa da parte di Chiesa, partito dalla panchina con il Milan, ha fatto seguito quello di sabato di Vlahovic. Il serbo non ha gradito la sostituzione anticipata, con Allegri ha fatto invece rimanere in campo il giovane Yildiz. Anche Rabiot sembra essere insoddisfatto in quel di Torino e una sua partenza non è uno scenario improbabile. Prima di qualsiasi aspetto tattico, la Juventus deve trovare coesione e spirito di gruppo se vuole pensare di poter lottare per qualcosa di importante. 

Vlahovic
Vlahovic, insufficiente nella sfida con il Milan (ph. Image-Sport)

LEGGI ANCHE: Tony Damascelli: "La Juventus in notturna ti fa dormire. Chiesa il vero problema"

 

DAZN aumenta i prezzi, gli abbonati sono "pochi". Gli italiani in fuga dalle pay tv?
Milan, senti Trevisani: "Si fa passare Pioli per uno scemo e questo non mi sta bene"

💬 Commenti