Il calcio italiano ha conquistato tutti e tre i pass per le varie finali. L'Inter ha eliminato i cugini del Milan nell'Euroderby in semifinale con un complessivo 3 a 0; la Roma ha superato per 1 a 0 il Bayer Leverkusen e la Fiorentina ha superato il Basilea ai supplementari grazie alla rete di Barak. L'ex tecnico del Milan Arrigo Sacchi ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport in cui ha analizzato rapidamente tutte le finali europee dal punto di vista italiano:

INTER

Bisogna fare i complimenti a Simone Inzaghi, bravo allenatore e persona educata. Ha portato la squadra al top proprio nell’istante decisivo. Ed è talmente saggio da non reagire quando sostituisce i giocatori e questi escono dal campo scuotendo la testa in segno di malcontento. Inzaghi ha ottenuto risultati importanti, ha vinto due coppe, e contro il Manchester City il risultato non è scritto”.

ROMA

“La Roma ha un allenatore straordinario, che ha grande esperienza e che sarebbe capace di vendere frigoriferi in Alaska. Le sue squadre badano al sodo, ma hanno una spiccata personalità e non mollano mai: hanno carattere, grinta, senso di appartenenza. Vedremo una sfida tra una squadra, il Siviglia, che predilige il possesso-palla e una, la Roma, che ha una vocazione prettamente difensiva, sullo stile italiano”.

FIORENTINA

"Gara tosta, perché le squadre inglesi si basano moltissimo sul ritmo. La Fiorentina, nella finale di Coppa Italia contro l’Inter, ha fatto buone cose con qualche attimo di sbandamento. Italiano è un allenatore che seguo con attenzione e che apprezzo: sta uscendo dal tatticismo, cerca nuove strade per arrivare al successo e bisogna ammettere che le sue squadre non sono mai noiose. Sarei felice per lui se la Viola alzasse la coppa”.

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Ceferin irritato, esige un passo indietro dalla Juventus. Ora la Vecchia Signora rischia grosso

💬 Commenti