A distanza di diversi giorni, fa ancora discutere in Italia quello che è stato ribattezzato “pandoro-gate”. Il caso-Ferragni, con i pandori venduti da Balocco nel 2022 che sarebbero serviti per fare beneficenza all'Ospedale Regina Margherita di Torino, è un tema ancora molto caldo. Dopo le scuse dell'influencer, moglie del rapper Fedez, diversi opinionisti del mondo dello spettacolo hanno parlato del caso: tra questi, anche Giampiero Mughini ieri sera negli studi di Zona Bianca su rete4.

Mughini distrugge la Ferragni: “Chi troppo presume da sé, ha fatto un passo falso”

Lo scrittore di fede juventina ha commentato così la vicenda: "Evidentemente chi troppo presume da sé, non mette nel conto che sia stato un passo falso. C'è un panettone da tre euro - ha aggiunto Mughini - quindi un panettone molto modesto, il cui produttore intende gonfiarlo a nove euro. Quello stesso prodotto che vale tre euro viene venduto a nove euro perché, nel frattempo, la regina della comunicazione, Chiara Ferragni, si è fatta fotografare mentre spruzzava un po' di polvere su quel pandoro e per questa fotografia si è fatta dare 1 milione di euro. La beneficenza non c'entrava nulla".

Ferragni e Fedez

Caso-Pandoro, Mughini contro Chiara Ferragni: “Siamo un pugno di cretini”

Giampiero Mughini, negli studi di Rete 4, ha continuato così: "In passato l'azienda Ferragni aveva fatto la beneficenza, ma questa volta non c'entrava nulla. Adesso sono in ballo delle operazioni similari fatte con delle uova di Pasqua. Cosa volete che vi dica? Ha perduto 100mila follower su 29 milioni: è da ridere. Non solo. La tuta con la quale lei ha recitato il mea culpa è stata esaurita. Il che dimostra che l'umanità è un pugno di cretini”.

LEGGI ANCHE: Pio e Amedeo sfottono la Ferragni: "Anche noi vendiamo un pandoro. La dignità costa un milione"

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Supercoppa Italiana 2023/24: le date ufficiali e le squadre in gara a Riyadh

💬 Commenti