Continuano le voci riguardanti la panchina della Juventus. Allegri sembra in uscita, ma nulla è stato deciso e per Giuntoli sono giornate di riflessione. Il malcontento dei tifosi è elevato e anche alcuni giocatori, Chiesa e Vlahovic più recentemente, si sono mostrati insofferenti davanti ad alcune scelte del tecnico. Della questione ha parlato anche Paolo Condò

Condò sul futuro di Allegri

Ai microfoni di Sky Sport, interrogato sul futuro di Max Allegri, Paolo Condò ha commentato così:

Allegri via con l'arrivo di Giuntoli? Si io la penso così. Naturalmente se Allegri avesse vinto lo Scudetto o avesse lottato fino in fondo per vincere lo scudetto probabilmente le valutazioni di Giuntoli sarebbero state differenti ma così non è successo e quella che era un'idea della dirigenza e di Giuntoli all'inizio della stagione via via è diventato un progetto. Giuntoli è arrivato già negativo pronto però eventualmente a farsi convincere

Massimiliano Allegri
Allegri, allenatore della Juventus (ph. Image-Sport)

Il possibile sostituito di Rabiot arriva dalla Premier League

Il malumore nel mondo bianconero non è però legato solo alla società e ai tifosi; anche alcuni calciatori gradirebbero infatti un cambio alla guida tecnica. Fra i giocatori scontenti sembra esserci anche Adrien Rabiot. Il francese non sembra convinto di voler rimanere alla Juventus. Giuntoli potrebbe dunque decidere di farlo partire, incassando diversi milioni da spendere sul mercato in entrata. Qualora il centrocampista dovesse lasciare Torino, il principale indiziato a sostituirlo sarebbe Jorginho. L'azzurro è in uscita dall'Arsenal, dove non ha trovato grande spazio soprattutto dopo l'arrivo di Rice

LEGGI ANCHE: Juventus, Tacchinardi: "Sul mercato scarificherei Bremer e Locatelli. Luis Alberto..."

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Genoa: dal Cagliari piace Luvumbo ma per il post Retegui c'è anche Dia

💬 Commenti