La cessione di Kim al Bayern Monaco non è stata una sorpresa per il Napoli, secondo le dichiarazioni sincere di Aurelio De Laurentiis, che ha ammesso di essere stato preparato all'addio del talentuoso difensore sudcoreano già da diversi mesi. Nonostante la conoscenza preventiva di questa eventualità, il club partenopeo non è riuscito a trovare un sostituto all'altezza del calibro di Kim, il quale si è trasferito in Germania per una cifra considerevole di 42 milioni netti, come confermato dallo stesso presidente azzurro durante la conferenza stampa al centro sportivo di Castel Volturno.

Natan non all'altezza di sostituire Kim: Giuntoli aveva consigliato un altro profilo

Natan Bernardo de Souza
Natan e Victor Osimhen

Durante la scorsa estate, il Napoli ha puntato sul giovane e relativamente sconosciuto Natan, una scelta che, fino a questo momento, non ha ripagato le aspettative. A tal proposito emerge un interessante retroscena: nel marzo scorso, Cristiano Giuntoli, allora direttore sportivo del Napoli, aveva suggerito ad Aurelio De Laurentiis di considerare l'acquisto di un difensore in vista della probabile partenza di Kim. Il nome proposto era quello di Max Kilman, un imponente difensore inglese alto 192 cm, classe 1997, di proprietà del Wolverhampton.

La trattativa con il club inglese non è stata portata a termine per diversi motivi, lasciando il Napoli a dover affrontare la difficile situazione senza il rinforzo auspicato. Max Kilman avrebbe sicuramente rappresentato un valido contributo per la difesa azzurra, e persino l'allenatore Rudi Garcia aveva espresso la sua esplicita richiesta di un difensore centrale di alto livello per rinforzare l'organico della squadra.

LEGGI ANCHE: De Laurentiis: "Thiago Motta e il rifiuto al Napoli? Vuole allenare all'estero. Spalletti..."

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Rivoluzione nel mondo del calcio: arriva il cartellino blu, ecco quando e come sarà utilizzato

💬 Commenti