Ecco le parole di Josè Mourinho al termine della gara di Europa League tra la Roma e lo Sheriff:

Le lacrime di Pisilli commuovo un po' anche lei?
"Sì, anche. Sono ragazzi che vengono da qua, vanno allo stadio fin da bambini e, quando hanno la possibilità di giocare in prima squadra, è una grande cosa. Primo gol all'Olimpico per Pisilli, veramente una grande gioia: sono andato via per evitare di piangere".

Bilancio sul girone?
"Il bilancio è che per colpa nostra finiamo secondi. Abbiamo fatto una sola partita orribile, che è quella di Praga, e ha deciso primo e secondo posto. Pagare vuol dire giocare due partite in più, per una rosa che invece ha bisogno di partite in meno. Affronteremo una squadra di Champions, ma non credo che sarà felice di affrontarci".

Roma, Mourinho: “Spero che non succeda come l'anno scorso”

Jose Mourinho

Ha visto le squadre che vengono dalla Champions?
"Il Benfica l'anno scorso è arrivato ai quarti di Champions e non nascondo la loro frustrazione di andare in Europa League. Stesso discorso per le altre, per le quali essere in Europa League è una responsabilità. Spero che non succeda come l'anno scorso: abbiamo battuto Red Bull, Real Sociedad, Bayer Leverkusen e mi sembra anche quella del Far West".

Che difensore si aspetta?
"Mi aspetto un giocatore che è possibile per noi farlo. Per altri è facile, per noi è difficile. Vogliamo tutti insieme, ma non possiamo prendere un giocatore fantastico di una squadra top e nelle migliori condizioni, perché abbiamo dei paletti dovuti al fair play finanziario. Serve più rispetto da parte di chi dice cose non vere".

Roma, puoi vincere l'Europa League?

Pensa di poter vincere l'Europa League e giocarsi il quarto posto?
"Con tutti bene al 100%, non abbiamo paura di nessuno. Purtroppo abbiamo e avremo sempre problemi, ma andiamo con tutto. Ho deciso di non piangere e di andare con tutto quello che ho al momento specifico. Adesso il Bologna è un ottima squadra e noi senza Dybala e Lukaku: andiamo là con tutto".

LEGGI ANCHE: Roma, Thiago Pinto: "Mourinho? Nella mia testa è tutto molto chiaro. Il mercato..."

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Bergomi tuona: "Napoli, basta paragoni con Spalletti"

💬 Commenti