Il Napoli ha scelto il suo nuovo timoniere. Dopo la deludente prestazione contro il Genoa, il presidente Aurelio De Laurentiis ha deciso di sollevare Walter Mazzarri dall'incarico di allenatore, aprendo le porte a un ritorno gradito: Francesco Calzona.

Walter Mazzarri
Walter Mazzarri

Calzona-Napoli, è fatta: contratto fino a giugno 2024

L'annuncio è stato fatto da Nicolò Schira, giornalista e esperto di mercato, il quale ha confermato l'accordo definitivo tra il club azzurro e Calzona. "Affare fatto! Francesco Calzona sarà il nuovo allenatore del Napoli. Contratto fino a giugno 2024. Resterà sulla panchina della Nazionale slovacca anche per Euro 2024 e per le amichevoli".

Per Calzona, questo segna un ritorno all'ombra del Vesuvio, dove ha già trascorso quattro anni lavorando come vice di Maurizio Sarri e successivamente di Luciano Spalletti durante il suo primo anno al club partenopeo.

La decisione della federazione slovacca

La novità più rilevante è la decisione della federazione slovacca di permettere a Calzona di svolgere il doppio incarico, dimostrando la fiducia nel suo talento e nella sua capacità di gestire la duplice responsabilità. Una scelta che conferma l'importanza e la stima che il tecnico italiano ha acquisito nel corso della sua carriera.

Calzona, fin dall'annuncio, ha espresso la sua entusiasmante disponibilità ad accettare la panchina del Napoli, sottolineando che ritornare a Napoli come primo allenatore rappresenta per lui un'enorme e inaspettata soddisfazione. Il suo legame con la squadra e la città potrebbe rappresentare la chiave per rianimare le ambizioni del club e riportarlo ai vertici del calcio italiano.

Manca solo l'ufficialità da parte di Aurelio De Laurentiis, ma la notizia è destinata a scatenare l'entusiasmo tra i tifosi partenopei che vedono in Calzona la speranza di un nuovo inizio vincente. 

LEGGI ANCHE: Napoli, Mazzarri ai saluti: le ultime su Calzona e il ritorno di Hamsik

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Gravina propone la Serie A a 18 squadre: il calcio italiano verso una rivoluzione necessaria

💬 Commenti