Yann Sommer si racconta. L'estremo difensore svizzero, arrivato in estate dal Bayern Monaco, è stato uno dei protagonisti dello scudetto vinto dall'Inter. Poche sbavature, tanti interventi importanti e molta sicurezza data al reparto. Onana aveva dato molto a questa squadra la passata stagione, ma lui non l'ha fatto certamente rimpiangere. Nella recente intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha parlato di molti aspetti: il suo idolo Buffon, i tifosi a Milano e le voci di un interesse per il portiere Bento.

Sommer: il rapporto con l'Italia e la meditazione

Sommer ha raccontato il suo rapporto con l'Italia dopo ormai quasi un anno di permanenza. Per il Bel Paese, lo svizzero ha speso solamente belle parole:

Amo l’Italia e con la mia famiglia la scoprirò un po’ di più: vorrei portare le mie figlie al mare

Il portiere ha poi svelato di praticare la meditazione e di essere affiancato da un mental coach. Il tutto per favorire le sue prestazioni sul campo:

La meditazione ha un ruolo molto importante nella mia carriera, mi libera completamente. Mental coach?  Ci lavoro dagli inizi della mia carriera: da giovane devi imparare a convivere con gli errori e coi successi. E ancora oggi lavoriamo molto sulla preparazione delle partite e parliamo anche di quello che conta nella vita privata per rendere al meglio come atleta

Sommer
Sommer Inter (ph. Image-Sport)
La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Cassano attacca Allegri: "Ha fatto passare Paredes per un cameriere. E con Di Maria..."

💬 Commenti