Stefano Pioli è intervenuto ai microfoni in conferenza stampa per parlare del match di domani tra Lazio e Milan alle ore 20:45. Qui tutte le risposte alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa.

Pioli sulla partita con l'Atalanta

Vogliamo rimettere in campo quel livello di performance, ma ottenendo un risultato diverso

Pioli sulla Lazio

È una squadra con grandi qualità, che arriva da una prestazione non soddisfacente, troveremo una squadra motivata e che gioca bene, ma che può essere messa in difficoltà con intensità e determinazione

Sull'Inter e il derby scudetto

Campionato chiuso, stanno facendo un percorso incredibile. Aveva un calendario difficile, ma ha superato il momento più duro in maniera netta. Ora credo proprio sia finita. Il 21 aprile è lontanissimo, abbiamo la Lazio a cui pensare. Ci sono tanti obiettivi su cui concentrarci. Alla sosta capiremo meglio che tipo di stagione possiamo avere. Sta facendo numeri incredibili, ha un ritmo simile alla Juve di Conte. Ha perso una sola partita in campionato, sta facendo una stagione sopra le righe.

Sulla quota Champions di Allegri

Allegri è molto bravo su queste cose, aveva detto 70 punti quindi direi che c'è ancora tanto lavoro da fare.

Sul turnover per l'Europa League

Abbiamo studiato lo Slavia, ma domani c'è solo la Lazio. Non ci saranno cambiamenti con l'obiettivo di far riposare qualcuno. La squadra è concentrata e motivata, manca ancora una settimana.

Pioli Milan
Pioli Milan

Sugli arbitri

Non credo ci sia un problema con noi. Gli arbitri fanno il meglio possibile, non c'è malafede nei nostri confronti. È solo questione di fortuna o sfortuna

Sulle critiche Social

Non sono sui social, non mi pesano più di tanto. Le critiche ci sono e ci saranno sempre. Abbiamo ancora tante sfide davanti e sono concentrato su di esse. Sono felice e orgoglioso di allenare questo gruppo, stiamo facendo un buonissimo lavoro.

Gli elogi di Spalletti

Sono sempre stato d'accordo con Lucianone, sono ancora più d'accordo con lui se mi elogia . Solo chi fa l'allenatore sa cosa significa fare questo mestiere. Ci siamo sentiti un paio di settimane fa perché voleva provare a passare agli allenamenti. Lo stimo tanto, allena meritatamente la nazionale italiana e gli faccio un grosso in bocca al lupo per i prossimi impegni.

Su Leao e Tomori

Contro l'Atalanta stava bene, gli ho detto di continuare a sentirsi così anche nelle prossime. La sua crescita è esponenziale anche nei rapporti con la squadra e negli atteggiamenti. I giocatori in media crescono più velocemente degli altri ragazzi, ma poi ognuno ha il suo percorso. Tomori sarà tra i convocati.

Su Calabria, Florenzi e Rejinders

Davide sta meglio, Florenzi sta facendo prestazioni importanti. Difficilmente sbaglierò scegliendo uno dei due. Sono ragazzi votati alla squadra. Rejinders sta facendo bene, ho scelto Adli nelle ultime partita perché ci dava più copertura su determinati movimenti difensivi.

LEGGI ANCHE: Milan, Gandini scagiona Pioli: "Difficile lavorare con chi non sa gestire una società"
 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Juventus, Pogba: "Sono triste, farò ricorso al Tribunale arbitrale per lo sport..."

💬 Commenti