Arrigo Sacchi, storico ex allenatore del Milan e della Nazionale ed oggi opinionista, ha pubblicato un lungo editoriale per La Gazzetta dello Sport. Il suo focus? Hakan Calhanoglu, regista dell'Inter di Simone Inzaghi che sta avendo una crescita impressionante negli ultimi mesi. 

Sacchi critica il Milan: “Un errore perdere Calhanoglu per lasciarlo andare all'Inter”

Queste le parole di Sacchi: "Calhanoglu? Sta facendo molto bene e, soprattutto, sta facendo tantissimo. Lo vedi in tutte le zone del campo: corre e fa correre i compagni. Un errore del Milan? Parlando con il senno di poi, viene da dire di sì. Ma sono situazioni che nel calcio si verificano spesso. Io, ad esempio, nonostante me lo avessero proposto quando facevo il dirigente, non presi Andrea Pirlo. E dopo si è visto quello che è diventato. Al Milan Calhanoglu aveva già dimostrato di essere bravo: allora, però, faceva il trequartista, o al massimo la mezzala sinistra. Adesso è una cosa diversa, adesso è un uomo-squadra".

Calhanoglu

Sacchi su Calhanoglu: “Va detto che Barella e Mkhitaryan lo aiutano molto…”

Continua così l'ex CT della Nazionale: “Calhanoglu è un giocatore completo. Può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, si muove con grande intelligenza e fa muovere i compagni dettando i tempi di quasi tutte le azioni. Sa quando è il caso di giocare sul breve e quando, invece, bisogna lanciare lungo. Cambiando funzione ha dimostrato di essere un ragazzo di alto livello intellettivo. Ha capito quali erano le sue qualità e quali le esigenze della squadra. Si è messo a disposizione e ne è nato un nuovo Calhanoglu”.

Va detto che nel centrocampo dell’Inter è molto aiutato da Barella e da Mkhitaryan, e un contributo notevole lo danno anche gli esterni, soprattutto Dimarco a sinistra. Ma Calhanoglu, proprio come fece Pirlo, sta dimostrando una personalità notevole. È il fulcro dell’Inter, quello attorno al quale ruota tutto”.

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Pagliuca sul Bologna: "Firmerei per la Conference League. Per la Champions serve un miracolo"

💬 Commenti