Grande attesa per l'ABN AMRO Open di Rotterdam, dove Jannik Sinner potrebbe scrivere una pagina indelebile nella storia del tennis italiano. La notizia del ritiro del campione in carica Danil Medvedev ha scosso il mondo del tennis, aprendo la strada al giovane italiano per raggiungere la posizione numero 3 nel ranking ATP.

Il ritiro di Medvedev e la grande occasione di Sinner

Jannik Sinner
Jannik Sinner

Il russo Medvedev, vincitore dell'ultimo torneo a Rotterdam dodici mesi fa, ha annunciato la sua assenza tramite i social media, spiegando che il suo corpo non è ancora completamente ripreso dopo il duro percorso in Australia.

"Sfortunatamente devo cancellarmi dal torneo. Dopo il percoeso in Australia, particolarmente duro e lungo, il mio fisico e in particolar modo il mio piede destro non sono ancora al meglio".

Questo significa che Medvedev perderà i 500 punti guadagnati nella scorsa edizione dell'ABN AMRO Open, scendendo da 8.765 a 8.265 punti nel ranking.

Sinner, attualmente a 8.310 punti, avrà l'opportunità di scalare la classifica e raggiungere la posizione numero 3 nel mondo se dovesse vincere il torneo. Lunedì, perderà 240 punti, ma la vittoria a Rotterdam gli garantirebbe 500 punti, portandolo a soli 5 punti dal podio mondiale. In tal caso, diventerebbe il primo italiano a raggiungere una tale posizione nell'era del ranking computerizzato e il secondo nella storia dopo Nicola Pietrangeli negli anni '59 e '60.

Con il ritiro di Medvedev, la strada verso il podio mondiale sembra più aperta che mai per Sinner, il quale ha commentato: "Sono dispiaciuto per Medvedev, ma sono pronto a dare il massimo a Rotterdam e a lottare per il titolo che potrebbe cambiare la mia carriera".

LEGGI ANCHE: Dove rivedremo Sinner: tutti i prossimi tornei del campione italiano

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Inter-Juventus, Brambati: "Allegri braccino corto. Chiesa doveva inserirlo prima"

💬 Commenti