Nel corso della rubrica Microfono Aperto di Radio Sportiva, il giornalista Carlo Nesti è intervenuto per dire la sua sul futuro della panchina della Juventus, alla vigilia della finale di Coppa Italia che vedrà contrapposti proprio i bianconeri e l'Atalanta di Gian Piero Gasperini. Nelle sue dichiarazioni nessun riferimento a Massimiliano Allegri ma solo auspici per il futuro, con un nuovo nome rispetto alla scelta numero uno che resta Thiago Motta. “Un tifoso incallito della Juventus” ha affermato Nesti, che di seguito si è sbilanciato sulla gara di domani sera che assegna il secondo trofeo della stagione. Fischio d'inizio alle ore 21.00 presso il campo neutro dello stadio Olimpico di Roma, con la direzione di gara affidata all'arbitro Maresca. Qui puoi scoprire dove vedere la sfida in tv e in streaming.

Le parole di Carlo Nesti sulla panchina della Juventus

Un po' tutti si sono schierati su un uomo solo: Thiago Motta. Ma io ci tengo a perorare la mia causa, che è quella di Gasperini. È originario di Grugliasco, a due passi da Torino. La gente non ci crederà, ma è un tifoso incallito della Juventus anche se non lo dà a vedere. Ha un'abilità straordinaria, che ha dimostrato nell'organizzare "l'orchestra" dell'Atalanta

Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta (ph. Image Sport)

Il pronostico di Nesti sulla finale di Coppa Italia

Sarà interessante vedere la differenza di gioco fra Allegri e Gasperini, se ne è parlato per tutto l'anno. Il mio pronostico è a favore dell'Atalanta. Dal punto di vista della coralità, dell'organizzazione e della forma mi sembrano più avanti della Juventus, anche se in una partita secca può succedere di tutto

LEGGI ANCHE: Gasperini, dal fallimento all'Inter al capolavoro Atalanta

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Calafiori su Instagram: "Si è fatta la storia, grazie a tutti". Imminente l'addio al Bologna?

💬 Commenti