Lo spiacevole caso di razzismo avvenuto con Acerbi nei confronti di Juan Jesus non è passato inosservato. Ad esprimersi sulla situazione il giornalista Paolo Ziliani che ha commentato sul suo profilo X il comportamento inaccettabile del difensore italiano.

Juan Jesus Napoli
Juan Jesus Napoli

Ziliani sul caso Acerbi - Juan Jesus

Queste le parole di Ziliani sul caso Acerbi - Juan Jesus

Non a noi, ma Acerbi deve dire a Thuram, Dumfries, Bisseck, Cuadrado e Buchanan se è vero o no che ha detto a Juan Jesus "negro" Francesco Acerbi non può restare in silenzio: ha 36 anni, non è un ragazzino e deve dire se è vero o no che ieri in Inter-Napoli ha rivolto un insulto razzista a Juan Jesus, come il brasiliano ha denunciato durante la partita all'arbitro. Ma a pretendere che Acerbi faccia chiarezza devono essere anche l'Inter e la FIGC, visto che Acerbi è convocato per i prossimi due impegni della nazionale. Un insulto per "motivi di razza, colore, religione" viene punito dal codice di giustizia sportiva con "almeno dieci giornate" di squalifica: Acerbi deve comportarsi da uomo e raccontare la verità anche per una questione di rispetto, credo dovuta, verso i suoi compagni di squadra Thuram, Dumfries, Bisseck, Buchanan, Cuadrado. Vera o falsa che sia l'accusa lanciata ieri in campo da Juan Jesus, non può passare in cavalleria senza un chiarimento.

LEGGI ANCHE: Ziliani attacca: "Milan colpevole? Niente paura, chiederà alla FIGC il Trattamento Juventus"
 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Fiorentina, l'agente di Arthur: "Tornerà alla Juventus a fine stagione"

💬 Commenti