Può una tragedia sfiorata trasformarsi in volano per una efficace campagnia di prevenzione? alla Roma sembrano pensarla in questo modo dopo il malore capitato ad Evan N'Dicka e forse avrebbe voluto fare lo stesso il Castelfiorentino con Mattia Giani, suo giocatore deceduto domenica mentre era in campo. I giallorossi per la gara contro il Bologna hanno favorito una iniziativa per i controlli cardiologici.

N'Dicka dimesso dall'ospedale

N'Dicka si era accasciato a terra esattamente come accaduto allo sfortunato Mattia Giani, al 72' dell'incontro tra Udinese e Roma. La gara é stata sospesa e lui é stato immediatamente trasportato all'ospedale di Udine in codice giallo per i controlli cardiologici. Quest'ultimi hanno escluso fortunatamente la presenza di un infarto e il difensore giallorosso é stato dimesso e rispedito nella Capitale sano e salvo, nella giornata di ieri.

Evan N'Dicka
N'Dicka Roma

L'iniziativa della Roma

In occasione della gara valida per la 33° giornata di Serie A che la Roma disputerà contro il Bologna all'Olimpico, la società giallorossa ha promosso una iniziativa a favore dei propri tifosi per scongiurare casi simili a quelli di N'Dicka e Giani. Lunedì 22 aprile prima del fischio d'inizio, grazie alla collaborazione con Mater Dei General Hospital e Protezione Civile Arvalia saranno offerti gratuitamente ai tifosi giallorossi una serie di screening cardiologici.

 

LEGGI ANCHE: Roma, N'Dicka dimesso dall'ospedale: il comunicato ufficiale  

 

  

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Serie C, playoff ai nastri di partenza: date e regolamento

💬 Commenti