Nell'ultimo match della domenica valevole per la 22° giornata del massimo campionato italiano, l'Inter di Simone Inzaghi ha ottenuto una fondamentale vittoria sulla Fiorentina di Vincenzo Italiano. Grazie a questo successo i nerazzurri salgono a quota 54 punti, e volano al primo posto superando con una gara in meno la Juventus, reduce dal pareggio nella giornata di ieri contro l'Empoli di Nicola. La Fiorentina resta invece bloccata a 34 punti in quinta posizione. Ecco le parole del tecnico dei viola, Vincenzo Italiano, al termine della sconfitta contro l'Inter

Rabbia e delusione per la sconfitta

Oltre che arrabbiato sono deluso dal fatto che partite come queste non riusciamo mai a trovare la giocata per non perderle. Tante volte arriviamo dentro la metà campo e puntualmente non portiamo a casa punti. Il rigore non si può sbagliare, questa maledizione dal dischetto non mi sta piacendo, perdiamo punti e partite.

Sui rigori sbagliati

Il problema è che chi arriva sul dischetto deve essere convinto a prendersi la responsabilità. Dico che è una situazione particolare. Abbiamo passato due turni di coppa battendo i rigori con i difensori. Si può sbagliare, ma dobbiamo riprenderci tutto quello che non ci sta arrivando.

Vincenzo Italiano
Vincenzo Italiano Fiorentina

Prestazione positiva

Mi è piaciuto tutto quello che abbiamo fatto oggi, con o senza palla. Abbiamo limitato una squadra in fiducia con grande consapevolezza. Bene tutti, Nzola, Beltran, Bonaventura. C'è poco da dire, abbiamo fatto quello che dovevamo fare creando tante situazioni, ora dobbiamo veramente riprendere i punti persi in giro.

Difesa alta

Siamo tornati a rimettere in fuorigioco gli avversari, le uniche volte che sono arrivati i ragazzi sono stati bravi a risalire. Qualcosa dovevamo rischiare. Oggi abbiamo lavorato bene sotto tutti i punti di vista. L'Inter nel gol ha fatto un blocco su Parisi che non va permesso. Secondo me i blocchi nel calcio non vanno fatti, se è stato un blocco irregolare si poteva rischiare. 

Ottime prestazioni contro Juventus e Inter

Nella singola partita sia con la Juventus che oggi si poteva fare qualcosa in più. Perdiamo perché sono squadre più forti di noi, e metterle in difficoltà è un grande merito. Rimangono le grandi prestazioni contro prima e seconda in classifica. Siamo penalizzati in maniera enorme dal dischetto.

LEGGI ANCHE: Lazio-Napoli, Mazzarri: "Zielinski ha un contratto e deve dare il massimo. Sulla prestazione.."

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Roma, c'è l'ok del Galatasaray per l'arrivo di Angelino

💬 Commenti