Ci si aspettava un dominio Red Bull in Giappone e per ora la pista di Suzuka ha solo confermato. Verstappen che conquista la quarta pole su quattro qualifiche fin qui disputate in questa stagione di F1. Secondo e vicino un ottimo Sergio Perez. Primo inseguitore del team austriaco è Lando Norris, bravo a mettersi alle spalle la prima Ferrari di Sainz, con la SF24 mai in grado di lottare per la prima fila in questa sessione. Terza fila per Alonso e Piastri; settimo Hamilton, che precede il suo prossimo compagno di scuderia, Charles Leclerc. George Russell e il padrone di casa, Yuki Tsunoda, chiudono la top10. 

Red Bull favorita in gara, McLaren e Ferrari se la giocano per il podio

Helmut Marko aveva detto che si aspettava un Verstappen dominante e che la pista del Giappone ben si adattasse alla Red Bull e, questa volta, pare non essersi sbagliato. Con tutte le incognite del caso, dopo quanto visto nelle qualifiche, la gara di domani sembra essere già scritta. L'olandese dovrà probabilmente guardarsi negli specchietti solo da Perez, ma probabilmente avrà il passo per fare corsa solitaria. Il passo gara del venerdì aveva illuso i tifosi della Rossa; il passo indietro di questo sabato però ha spento l'ondata di entusiasmo post Melbourne. La McLaren è più vicina alle Red Bull di quanto non lo sia la Ferrari e quindi ci sarà da lavorare per cercare almeno il podio. Timidi segnali di ripresa per la Mercedes e soprattutto per Hamilton, che precede il compagno di scuderia e non è lontano da quelli davanti, Max e Perez esclusi. 

Sainz
Carlos Sainz davanti alla Mercedes di Russell (ph. Image-Sport)

Le parole di Sainz e Leclerc dopo le qualifiche di Suzuka

Molto amareggiato Leclerc per l'ottava posizione ottenuta, che complica notevolmente la gara di domani:

Ho girato al meglio e di solito quando lo faccio il tempo viene, anche perché il feeling non era male. Sicuramente non c'era sufficiente grip e questo dobbiamo analizzarlo. Stiamo faticando tanto nel giro di lancio e dobbiamo capire come mettere la gomma nella finestra di temperatura corretta. C'è fiducia nel passo gara, ma su questa pista è difficile superare. Servirà una grande partenza…

Più ottimista Sainz, non comunque soddisfatto della sessione della SF24:

Sentivo di scivolare con la macchina, nel secondo stint del q3 sono riuscito a trovare un giro più pulito. Non potevo fare molto di più. Penso che lotteremo con Norris, realisticamente l'obiettivo è il podio. Proveremo a battagliare con le McLaren e fare del nostro meglio. Vedremo poi dove saremo a fine gara. 

LEGGI ANCHE: F1, dove vedere il gran premio del Giappone in diretta TV e streaming gratis: GARA DOMENICA

 

DAZN aumenta i prezzi, gli abbonati sono "pochi". Gli italiani in fuga dalle pay tv?
Dove vedere Berrettini-Navone, diretta TV e streaming gratis: OGGI LIVE

💬 Commenti