Alla vigilia dell'amichevole con la Spagna, Vinicius ha vissuto un momento di commozione in conferenza stampa. L'attaccante del Brasile e del Real Madrid è stato spesso vittima di episodi di razzismo, di cui i più recenti quelli da parte dei tifosi dell'Atletico Madrid e del Valencia. Nella conferenza della Selecao, all'esterno offensivo sono state poste alcune domande relative a questo tema, molto in voga anche in Italia nelle ultime settimane, il quale è scoppiato in lacrime

Il messaggio di Vinicius dal ritiro del Brasile

Forte commozione per la stella dei Blancos, che però è riuscito lucidamente a mandare un messaggio forte e deciso. Vinicius, si è infatti espresso così ai media, mettendo da parte le lacrime e lasciando spazio alle parole:

Mi dispiace, io voglio solo giocare a calcio, ma non posso. Sento che devo lottare per tutti i neri del mondo che subiscono episodi di razzismo tutti i giorni e non si possono difendere. Io so cosa vuol dire, mio padre lo ha vissuto quando cercava lavoro. Se c'era un bianco, il posto finiva sempre a lui. Io ho studiato e continuo a studiare tanto, perché non ho potuto farlo prima. Sono andato via dal Brasile molto giovane e senza istruzione, pensavo solo al calcio. Ora mi trovo meglio a parlare di certe cose, ed è importante. Perché io sento di dover lottare per chi non ha nulla, come la gente del quartiere dove sono cresciuto. Io ce l’ho fatta, sono arrivato al Real Madrid, loro no, e per questo devo lottare al loro fianco. 

Vinicius
Vinicius con il Real Madrid (ph. Image-Sport)

Lotta al razzismo: Uefa e Fifa 

La conferenza di Vinicius è dunque poi virata quasi ed esclusivamente su questo ambito. L'attaccante brasiliano ha risposto così a chi gli ha domandato, dove derivasse la sua forza nel proseguire questa battaglia al razzismo:

La ricevo soprattutto dalla mia famiglia e da quei tifosi che mi inviano messaggi di incoraggiamento a continuare a lottare per chi ne ha bisogno. A ogni denuncia mi sento peggio, ma devo comparire qui e mostrare la mia faccia. Non lotto contro i tifosi spagnoli, mi batto contro il razzismo nel mondo. Ho chiesto aiuto alla UEFA, a FIFA, Conmebol e CBF che  possono lottare contro questo. Il problema che c'è in Spagna è che il razzismo non è un crimine. In Brasile si inizia a essere puniti per episodi razzisti e la situazione è già differente. 

Fabrizio Romano al fianco di Vinicius

Il grande esperto di mercato, Fabrizio Romano, ha postato su X un estratto della conferenza stampa, mostrando il suo supporto al giocatore.

LEGGI ANCHE: Insulti a Vinicius: la denuncia del Real Madrid dopo Atletico-Inter e Barcellona-Napoli

Ravezzani: "Zhang? Nullatenente, viaggia su auto a noleggio. Se fossi un tifoso dell'Inter..."
Milan, non solo la punta: sul mercato si guarda alla difesa e spuntano due nomi

💬 Commenti