Calcio

Gilardino sulla vittoria dell'Italia nel 2006: "Lippi il numero uno, e quella palla a Del Piero forse non ero in me..."

Alberto Gilardino ricorda la vittoria dell'Italia al Mondiale del 2006 e parla di Lippi e del famoso assist a Del Piero in semifinale.

Andrea Milano
01.12.2022 14:36

Alberto Gilardino è intervenuto ai microfoni del canale Twitch di Gianluca Di Marzio per parlare di vari argomenti, tra cui il Mondiale vinto dall'Italia nel 2006 con lui protagonista tra gli altri.

LEGGI ANCHE: Moggi sulla Juventus: “Ecco chi potrebbe essere il nuovo presidente”

Alberto Gilardino

Le dichiarazioni di Gilardino

Ecco le parole di Alberto Gilardino riguardo la vittoria dell'Italia nel 2006 e il fallimento nel 2010:

"Non ci aspettavamo finisse così ma purtroppo non siamo riusciti a esprimerci al massimo. Nel 2006 invece siamo stati forti e compatti, ma anche fortunati. Io, Grosso, Materazzi e Iaquinta passavamo ore a giocare alla Playstation ma non facevano mai tardi. il mister lo sapeva, serviva a fare gruppo. Dopo la vittoria del Mondiale è stato un macello. Non avevo mai visto così tante persone. Camicie aperte, ballavamo e cantavamo, tutto bellissimo. Lippi era il numero uno, riusciva sempre a sdrammatizzare la tensione. Io come lui cerco di avere un rapporto diretto con i giocatori, entusiasmo e gioia".

 Sul famoso assist per il gol di Del Piero: 

"In quel momento forse non ero io, di solito avrei calciato in porta. L'ho sentito arrivare da dietro e gli ho dato palla, poi lui ha completato l'azione".

Sapete quanto è ricca Exor? Un patrimonio incredibile frutto di investimenti in diversi settori
Telese sfotte la Juve: "Supercazzolano i bilanci allo stesso modo della cooperativa di Soumahoro"