In un netto rifiuto nei confronti della controversa Superlega, la Roma ha ribadito il suo totale dissenso attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito. La dichiarazione arriva in risposta alle recenti speculazioni sulla possibile creazione di una Superlega nel 2025/26, emerse dalle dichiarazioni del presidente del Barcellona, Joan Laporta.

La Roma si schiera contro le dichiarazioni di Laporta e la creazione della Superlega

Daniele De Rossi
Daniele De Rossi

La nota della Roma, diramata poche ore dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea sul caso Superlega, ha affermato chiaramente: "Confermiamo di non appoggiare in nessun modo alcun tipo di progetto riconducibile alla cosiddetta Superlega". Il club giallorosso ha anche sottolineato di non aver cambiato la sua posizione e di non aver intrattenuto alcun dialogo che possa indicare un percorso alternativo a quello congiunto dei club attraverso l'Associazione dei Club Europei (ECA), in collaborazione stretta con UEFA e FIFA.

Le parole del presidente del Barcellona, Joan Laporta, avevano alimentato le voci sulla possibile creazione della Superlega, coinvolgendo squadre di prestigio come Inter, Milan, Napoli, e Roma. Laporta aveva dichiarato che la competizione potrebbe vedere la luce nella stagione 2025/26 con 16 squadre, segnalando che altre potrebbero essere integrate successivamente. Ha inoltre indicato che il PSG non è interessato, poiché governa la UEFA, mentre in Inghilterra si stanno già organizzando per una loro Superlega.

"La Superlega potrebbe esistere a partire dal 2025/26. Ci sono Inter, Milan, Napoli, Roma, le big spagnole tranne l'Atlético Madrid, Marsiglia, Benfica, Sporting, Porto, Ajax, Feyenoord, PSV, Anderlecht e Bruges. Sarebbe meglio cominciare con 16 squadre ma questa sarebbe solo una prima fase, perché altre squadre potrebbero essere integrate. Il PSG? Non è interessato perché governa la UEFA. In Inghilterra invece hanno già la loro Superlega"

La posizione decisa della Roma potrebbe influenzare il destino di questo progetto, soprattutto considerando l'importanza storica e il prestigio della squadra nella scena calcistica europea. La dichiarazione del club giallorosso mostra un fronte comune tra alcune delle principali squadre europee, che sembrano voler mantenere la loro fedeltà ai formati attuali delle competizioni calcistiche continentali.

LEGGI ANCHE: Ceferin e l'attacco alla Superlega: "E' un non-progetto, una cosa che non avverrà mai"

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Vieri: "Inter-Juventus? Thuram è l'uomo giusto per sfidare una difesa di ferro"

💬 Commenti