Nel prossimo numero di Sportweek, l'ex attaccante dell'Inter, Bobo Vieri, si fa portavoce delle sue previsioni e riflessioni in anticipo sulla supersfida tra Inter e Juventus, un confronto che si preannuncia epico e che potrebbe decidere le sorti dello scudetto. Le sue parole trasmettono l'entusiasmo di chi ha calcato il palcoscenico delle grandi sfide e ora, da osservatore attento, offre la sua analisi sulla situazione attuale.

Vieri non esita a definire la partita come una "sfida da esauriti", dove lo stadio sarà esaurito e anche gli altri spettatori saranno incollati agli schermi. Secondo l'ex attaccante nerazzurro, l'Inter ha una marcia in più rispetto alla Juventus: "È più forte e completa, ha rinforzato la rosa con 3-4 acquisti strategici". Vieri riconosce però la solida difesa bianconera come un ostacolo insormontabile: "Ma alla Juve non fai mai gol: ha una difesa di ferro e puoi stare tre giorni davanti alla sua area senza riuscire a segnare".

Una delle sorprese di Vieri è il nuovo acquisto, Thuram, che sembra aver conquistato l'ex attaccante già al primo sguardo dal vivo: "Non lo conoscevo, ma alla prima occhiata dal vivo ho capito che era l’uomo giusto per sostituire Lukaku: è veloce, segna e fa segnare". 

Marcus Thuram
Marcus Thuram

Quando si parla dell'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, Vieri mostra rispetto per il suo stile di gioco, ma non esita a esprimere il desiderio di vedere la Juventus giocare meglio: "Una grande squadra ha l’obbligo di farlo. Max ha ricevuto molte critiche, ma è fatto così e finché vince ha ragione lui". 

LEGGI ANCHE: Adani: "Non perdonerò Vieri, è il tradimento di un amico. Non ci siamo più sentiti"

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Napoli, Mazzarri perde Zielinski per infortunio: ecco quando torna

💬 Commenti