L'ex centrocampista brasiliano Carlos Dunga, ha rilasciato un'intervista al quotidiano “La Gazzetta dello Sport" e tra i vari argomenti toccati, c'è stato quello della finale di Coppa Uefa della stagione 1989/90, che vide protagoniste la sua Fiorentina e la Juventus, con quest'ultima poi vincitrice della manifestazione europea.

A riguardo, Dunga è stato molto duro con il club bianconero, e senza peli sulla lingua ha dichiarato: 

“Lottavamo per non retrocedere, ma avevamo giocato meglio di loro in quella doppia finale. Ci fecero giocare il ritorno ad Avellino per un’assurda squalifica del campo. La Juventus era all’epoca molto forte politicamente. Vincere è l’unica cosa che conta è il suo manifesto. È anche il tuo? Vincere è importante, ma nel rispetto delle regole”.

LEGGI ANCHE: Stefano Tacconi sta meglio e chiede al figlio sulla Juve: "Andrea, ci ridanno i 15 punti?"

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Calciomercato Lecce, bomba dalla Spagna: Umtiti-Milan, sembra fatta?

💬 Commenti