Marco Di Bello
Serie A

Bergonzi: "Milan-Juventus? Manca un rigore per parte. Gol Barella da annullare"

L'analisi dell'ex arbitro sugli episodi arbitrali del 23esimo turno di serie A

Filippo Rocchini
24.01.2022 15:54

A "1 Football Club", programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto l’ex arbitro Mauro Bergonzi. Ecco le sue parole sugli arbitraggi dell'ultimo turno di campionato:

 "Non mi sono piaciute tante decisioni arbitrali in questo fine settimana. Era da annullare il gol di Barella contro il Venezia perché poco prima c'era fallo di Dzeko su Modolo. Il Var però non poteva intervenire perché imbavagliato dal protocollo visto che il Venezia aveva ripreso il controllo del pallone ed è considerata una nuova azione".

"In Napoli-Salernitana il primo rigore rivisto alla moviola non lo fischierei ma a velocità normale, quindi dal campo, in molti lo avrebbero fischiato. Il secondo, invece, a termine di regolamento è corretto. Giusta la decisione di Pairetto".

"Durante il posticipo di San Siro manca un rigore per parte. Era da fischiare il fallo di Messais su Morata e quello di Cuadrado su Calabria. Di Bello ha sbagliato anche perché durante la partita ha fischiato 35 falli che sono un'enormità, è inspiegabile che non abbia fischiato i due in area di rigore. È un arbitro che ha personalità ma gli manca la qualità".

"In Cagliari-Fiorentina è stato fischiato un rigore inesistente per i sardi, da parte del direttore di gara che era Aureliano. Era fallo di Joao Pedro su Odriozola non il contrario. Dirò di più, l'arbitro ha commesso un doppio errore perché non ci stava l'espulsione dello spagnolo".

LEGGI ANCHE: Serie A, ecco gli squalificati per la 24^ giornata: assenza pesante per il Torino

 

 

Stipendi ciclisti 2022, la top 20 dei più pagati: Pogacar il paperone del gruppo, bene Nibali
Brambati a TMW Radio: "La Juventus, se non prende una punta, difficilmente arriva al quarto posto. Mourinho può fare meglio"