Le pagelle di Lazio-Verona: Zaccagni da 10 e lode, bene Doig per i 'gialloblù'
Serie A

Le pagelle di Lazio-Verona: Zaccagni da 10 e lode, bene Doig per i 'gialloblù'

Lazio e Verona si sono affrontate nel match delle ore 18.00 del sesto turno di campionato. Ecco le pagelle della partita.

Alessandro Pallotta
11.09.2022 16:46

Il match dell'Olimpico tra Lazio ed Hellas Verona, valido per la sesta giornata di Serie A, si è concluso per 2-0 in favore dei padroni di casa, con le reti realizzate da Immobile e Luis Alberto. Ecco le nostre pagelle sulla partita:

LAZIO

Provedel (6) L'estremo difensore della Lazio non è stato chiamato tante volte in causa ma si è fatto sempre trovare pronto ed è stato molto utile nella costruzione dal basso.

Lazzari (6) Solita prova di grande generosità per l'esterno della Lazio che ha innescato un bel duello con il proprio diretto avversario Doig. 
Hysai dal 76' (5.5) L'ex terzino del Napoli non entra molto bene in partita, perdendo un pallone sanguinoso nel finale e prendendo un'ammonizione.

Patric (6.5) Insieme al compagno di reparto si è reso protagonista di una prova molto convincente, riuscendo a limitare le sortite offensive avversarie. 

Casale (6.5) Ottima la prova dell'ex calciatore del Verona che, oltre ad essere sempre attento e preciso negli interventi difensivi, si è spesso proposto nella metà campo avversaria, creando così superiorità numerica.

Marusic (6) Prestazione molto prudente da parte del montenegrino che è stato perfetto in fase di contenimento ma poco presente in fase di offensiva. 

Milinkovic-Savic (7) Ottima prova del 'Sergente' che ha illuminato l'Olimpico con le sue solite giocate di qualità, come quella con cui ha innescato il goal di Immobile con un delizioso traversone.

Marcos Antonio (6) Il brasiliano ha toccato tantissimi palloni, dialogando con i propri compagni, senza mai giocare la giocata.

Vecino dal 64': Il suo impatto da subentrante è stato certamente positivo. Al minuto 86 si è reso protagonista di un ottimo recupero palla da cui è innescata un'importante occasione per la sua squadra. 

Basic (6.5) Buonissima la prestazione del croato che, oltre ad essere stato sempre presente nella manovra offensiva 'biancoceleste', al minuto 26, ha colpito il palo con un meraviglioso tiro da fuori area. 
L. Alberto dal 54' (7) 

Felipe Anderson (6) Il brasiliano ha fatto tutto sommato un buon primo tempo in cui ha fornito degli interessanti assist non sfruttati a dovere dai suoi compagni. Nella ripresa cala, peccando di lucidità in alcune scelte di passaggio. 
Cancellieri dal 64' (6.5): Ottimo l'ingresso del giovane attaccante ‘biancoceleste’ che si è mosso tantissimo sul fronte offensivo, trovando anche la rete del 2-0 (poi annullata dal VAR). 

Immobile (7): Rispetto allo scorso anno, il bomber della Lazio sembra meno coinvolto nella manovra di gioco ma risulta sempre decisivo. Si trova sempre al posto giusto al momento giusto.

Zaccagni (7.5) Che partita da parte dell'ex Hellas! Con la sua qualità e imprevedibilità ha messo in grande difficoltà la retroguardia 'gialloblù', creando parecchi problemi ai diretti avversari sulla propria fascia: Ceccherini e Cabal. Sarebbe una prestazione da 10 e lode ma gli diamo 7.5 perché lo vogliamo spronare  ad esprimere tutto il suo talento e potenzialità.


HELLAS VERONA

Montipò (6.5): Certamente è il migliore in campo degli scaglieri. Con le sue parate al 78' su Immobile e all'84' su Cancellieri, ha evitato alla sua squadra un risultato con un passivo peggiore.

Coppola (6) Nel primo tempo riesce a limitare l'esplosività di Felipe Anderson. Nella ripresa, come tutta la sua squadra, cala ma senza concedere troppo agli avversari. 

Hien (5.5) Il centrale si è reso protagonista di una prestazione a ‘due facce’: da un lato nel primo tempo è riuscito a ben contenere Immobile; nella seconda frazione invece ha sofferto il confronto sia con il numero 17 ‘biancoceleste’ ma anche con Cancellieri. 

Ceccherini (5) Prova insufficiente per il difensore 'gialloblù' che, nel corso del match, ha sofferto tantissimo gli spunti di Zaccagni e gli inserimenti di Basic. 

Cabal dal 61' (5.5) Entra dopo un lungo periodo di assenza e soffre la velocità di Cancellieri.

Terracciano (5.5) Prestazione poco coraggiosa da parte del calciatore del Verona che è apparso troppo impreciso in fase d'impostazione. 

Ilic (6) L'ex Manchester City si è reso protagonista di una prova di qualità, riuscendo a creare non pochi grattacapi alla difesa della Lazio. Nel finale però, ha sulla coscienza la mancata realizzazione del gol del pari. 

Veloso (6) Sufficiente  la prova dell'esperto calciatore del Verona che si è reso utile soprattutto in fase di copertura. Al 35esimo è stato costretto ad abbandonare il campo per un problema fisico.

Tameze dal 35' (6): Buona la prestazione del centrocampista scuola Atalanta che ha battagliato in mezzo al campo e ha reso la vita 'più complicata' ai propri avversari.

Lazovic (5) Assente ingiustificato. L'esterno del Verona è stato completamente annullato da Marusic e non ha mai creato grattacapi alla difesa avversaria. 

Doig (6.5) Interessante la prova di questo ragazzo che aveva il duplice compito complicato di limitare la velocità di Lazzari e di proporsi offensivamente. L'esterno ha sbagliato qualche cross di troppo ma ha offerto una prestazione sufficiente.

Henry (6) L'attaccante dell'Hellas, nonostante sia stato poco servito, nella prima frazione è riuscito a colpire una traversa con un tiro di complicata esecuzione.

Lasagna (5) Non positiva la prestazione dell'ex attaccante dell'Udinese che, nel corso del match, è apparso troppo prevedibile e poco reattivo. 

 

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
Selvaggia Lucarelli distrugge Totti: "Intervista contro Ilary Blasi? Rancoroso e volgare. Un autogol per finire la carriera"