un prestito di 275 milioni di euro che con gli interessi all'11%, é arrivato a diventare di 380 milioni. Questa é la cifra che Steven Zhang deve restituire al fondo di investimento Oaktree entro il 20 maggio, se vuole continuare ad essere il presidente dell'Inter e non essere costretto a cedere la società come pegno. La soluzione positiva però sarebbe vicina, grazie ad un accordo con un nuovo investitore che risponde al nome di Pimco anche se il prezzo da pagare sarà alto.

La ricerca di un investitore

Prima dei contatti avviati con Pimco, Steven Zhang con l'aiuto di un colosso della finanza come Goldman Sachs era stato anche a Londra per allacciare rapporti con due investitori: Hayfin Capital e principalmente Ares, che da tempo prova ad entrare nel mondo del calcio per allagare la sua cerchia di investitori.

Steven Zhang
Zhang Inter

Le condizioni con Pimco

Sembra che sarà Pimco a doversi occupare di ripianare i debiti contratti da Zhang con Oaktree, in modo da potergli permettere di tenere la proprietà dell'Inter. il fondo é anch'esso di origine americana e ha in gestione 1885 miliardi di dollari derivanti da banche, enti privati fondi pensione e molto altro. L'accordo però non sarà indolore, perché l'imprenditore cinese dovrà restituire una cifra più alta di quella che deve ai precedenti creditori: ben 400 milioni di dollari da rimborsare entro tre anni, come riporta la Gazzetta dello Sport.

LEGGI ANCHE: Ravezzani: "Zhang? Nullatenente, viaggia su auto a noleggio. Se fossi un tifoso dell'Inter..."

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Lotito shock su N'Dicka: "Malore da codice giallo. Si poteva rigiocare la sera"

💬 Commenti