Carlo Pellegatti
Serie A

Calciopoli, Pellegatti contro Moratti: "Sono offeso e indignato. La sua affermazione non..."

Il giornalista tifoso rossonero sul suo canale YouTube ha voluto rispondere all'ex presidente del club nerazzurro

Andrea Riva
29.10.2022 19:40

Molto hanno fatto discutere le parole dell'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti in un'intervista al quotidiano “Il Corriere della Sera” dove è tornato sul tema “Calciopoli", affermando che il campionato di Serie A era manipolato, la sua squadra era la vittima e dove vincere la Juventus, altrimenti se non fosse accaduto, sarebbe toccato al Milan.

A riguardo, il giornalista storico e grande tifoso milanista Carlo Pellegatti ha voluto rispondere a queste accuse di Moratti e l'ha fatto tramite la sua pagina YouTube:

"Sono offeso ed indignato. Di solito non uso parole così forti. La questione riguardante “Calciopoli” per me è sempre stato un nervo scopertissimo. Il coinvolgimento del Milan mi ha sempre offeso. Da cosa nasce la mia indignazione e la mia offesa? Dalle parole del presidente Moratti, con il quale ho sempre avuto un eccellente rapporto. La frase che mi ha fatto sobbalzare dal letto stamattina è questa: “La Serie A era manipolata e noi eravamo le vittime. Doveva vincere la Juve, e se proprio non vinceva la Juve toccava al Milan. Una vergogna, perché la più grande forma di disonestà è imbrogliare sui sentimenti dei tifosi”. Questa è una convinzione che mi ha sempre fatto male. A me della Juventus non interessa, a me dell’Inter non interessa. Delle diatribe “scudetti di cartone/revocati” non mi interessa. Io parlo solo del Milan. Ma leggere questa frase che è una vergogna ed un’offesa per la buonafede dei tifosi non lo posso accettare, perché secondo me non è vero. Andate a vedere! La Juventus vince il campionato 2001/2002, 2002/2003. Il Milan vince il 2003/2004 e non viene assegnato il 2004/2005. Quindi questo Milan “imbroglione” ha vinto un campionato solo in quegli anni, e soprattutto ha vinto un campionato dominato in una lotta contro la Roma, non contro l’Inter. Ha vinto in maniera meritata; batte l’Inter per 3-2 rimontando 3 gol. Poi è finito primo battendo la Roma, nella partita decisiva del 2 maggio. Un campionato senza alcuna ombra! Non mi interessano i campionati vinti dalla Juventus, ma non è vero che se non vinceva la Juventus allora vinceva il Milan. Non è vero! Il Milan ha vinto una volta sola. Tanto è vero che nel film “Stavamo bene insieme” i giocatori si dicono “Abbiamo vinto troppo poco”. Si sta parlando dei “meravigliosi” di Carlo Ancelotti, che ha vinto un campionato dominato, senza alcuna ombra. L’affermazione del presidente Moratti non è vera. Poi è vero che imbrogliare è un’offesa al sentimento dei tifosi, ma è una cosa che non riguarda il Milan".

LEGGI ANCHE: Champions League, Cassano sminuisce i successi di Inter e Milan: "Una passeggiata di salute, sembravano due squadre..."

Sarri, esonero alla Juve? Decisero tre donne vicine alla famiglia Agnelli
Lecce-Juventus, le parole di Baroni: "Ottima prestazione. In questo momento manchiamo nella rifinitura"