Sale la tensione in casa Milan tra la squadra e l’attaccante portoghese, Leao. Il tecnico Stefano Pioli ha rifilato in panchina il talento lusitano, durante l’ultima sfida contro l’Inter. Ciò ha innescato una vera e propria polemica e il giornalista Fabio Ravezzani, ha detto la sua in merito a Top Calcio 24, su Telelombardia. Ecco le sue parole, raccolte per voi da Il Pallone Gonfiato

div id="124212-2">

“Leao costa 20 milioni, è la multa che devono pagare (vicenda Lille, ndr). Dunque tu lo compri, pagando 20 milioni, e lui ne vuole 7 o qualcosa del genere. Quindi non è un semplice rinnovo, non è Calhanoglu, non è Kessie. Tu devi tirare fuori 20 milioni, perché lui dice ‘io firmo ma mi pagate questa multa’. Detto per inciso, è dovuta al fatto che lui ha fatto una cosa scorretta, non è che l’hanno multato perché avevano il carattere scorbutico. Ha fatto una cosa gravemente scorretta: era sotto contratto ed è andato a giocare in un altro club. La domanda diventa: tu dai 20 milioni di euro + un quadriennale da 7 almeno netti, a un giocatore che è stato sbattuto in panchina nelle ultime due partite e che negli ultimi due mesi ha giocato dall’inizio dell’anno, molto male, e che stato mandato a quel paese da mezza squadra e che l’allenatore ha fatto fuori perché evidentemente non si impegna in allenamento? Non sembra esserci una ragione diversa, a meno che non sia impazzito Pioli. La domanda si pone a questo punto”

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Ravezzani attacca Calhanoglu: “Se ne è fregato del Milan, ha tradito. Capisco i tifosi rossoneri”

💬 Commenti