Luciano Moggi
Calcio

Moggi: "Scudetto perso a Perugia, colpa mia. Sapete cosa avrei dovuto fare?"

In un'intervista a Radio Bianconera l'ex dirigente bianconero Luciano Moggi ha parlato della situazione in casa Juventus

Giuseppe Biscotti
05.08.2022 16:30

Intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, l'ex Luciano Moggi ha risposto così alla domanda sulla stagione negativa della Juventus:

 "Evidentemente qualcosa non ha funzionato. Non avere un personaggio che riesce a coagulare un ambiente con personalità come quello della Juventus diventa un problema, siamo all'inizio però. Se dovesse rimanere così, con un personaggio come Paratici che non è stato sostituito, non va bene. Ci vuole qualcuno che debba tenere lo spogliatoio e abbia il carisma per tenere assieme tutti i giocatori. Avete visto Ibrahimovic al Milan? È stato più bravo nello spogliatoio che in campo! Servono queste figure così".

LEGGI ANCHE: Ordine: "Spareggio Scudetto? Lo ha chiesto Marotta. Erano infastiditi che il Milan..."

Poi il pensiero su Calciopoli: "Può succedere ancora qualcosa sui due scudetti revocati? L'unica società che non ha fatto reati per anni è stata la Juventus. Le è stato fatto tutto un processo".

LEGGI ANCHE: Caressa: "I tifosi della Lazio mi gonfiarono di botte. Un omone con la parrucca..."

Infine, il grande rammarico di Moggi per lo scudetto perso nel 2000: "Perugia? È stato un errore di tutti, me compreso, che dopo 45 minuti dovevo prendere la squadra e portarla via".

 

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
Cassano, che attacco a Lukaku: "A Londra non tocca palla e vuole tornare all'Inter. Se ne stia al Chelsea"