Il mondo del calcio italiano è scosso da una serie di vicende finanziarie che stanno mettendo a dura prova le società più importanti del paese. L'Inter, in particolare, si trova al centro dell'attenzione con l'obbligo di restituire una somma considerevole ai suoi finanziatori. Mentre i tifosi si interrogano su come il club affronterà questa sfida, l'editoriale di Andrea Bosco su TuttoJuve getta ulteriori riflessioni sulla situazione.

L'editoriale di Bosco

Il giornalista Andrea Bosco, noto tifoso della Juventus, ha recentemente affrontato la delicata questione finanziaria che sta colpendo il calcio italiano nel suo editoriale su TuttoJuve. Bosco, nel suo stile schietto e diretto, ha focalizzato l'attenzione sia sul Milan che sull'Inter, evidenziando le problematiche che entrambe le società stanno affrontando.

Nel caso del Milan, Bosco ha sollevato il velo sulla richiesta della procura di Milano di indagare sui dettagli della proprietà del club e sui trasferimenti di proprietà che sollevano interrogativi. Anche se al momento le ipotesi rimangono tali, Bosco ha sottolineato il possibile coinvolgimento dell'UEFA in questo scenario, con l'organismo europeo che potrebbe essere meno indulgente nei confronti del Milan, soprattutto considerando gli eventi passati.

"C'è la vicenda Milan, società dalla quale la procura di Milano vuole sapere chi sia il proprietario, chi lo sia stato e come siano andati i “passaggi” che ai pm non sembrano chiari. Ipotesi per il momento. Nel caso la procura federale di Chiné fosse presa da fremiti, potrebbe chiedere tutta la documentazione e poi decidere: multa, penalizzazione in classifica o, magari, solo un buffetto. Tranquilli, tifosi milanisti: nessuno comminerà (eventualmente) una sanzione a campionato in corso. Il Milan non ha mai indossato una maglia bianconera".

Bosco ha poi aggiunto: "Diversa la cosa (sempre eventualmente) per quanto attiene all'Uefa. Ceferin (se non sei il City o il Paris St Germain) è poco propenso all'indulgenza. E il Milan (scottato in passato) lo sa bene. Vale la pena, tuttavia, rammentare che il Milan ha partecipato alla Champion's solo grazie alla penalizzazione di 10 punti comminata per la vicenda plusvalenze alla Juventus. Era arrivata la squadra di Allegri al terzo posto, non quella di Pioli".

Inter, una situazione finanziaria che preoccupa

Steven Zhang
Steven Zhang

Passando all'Inter, Bosco ha evidenziato la situazione debitoria preoccupante che il club sta affrontando. Con l'obbligo di restituire 350 milioni di euro ai finanziatori, l'Inter si trova di fronte a una sfida finanziaria significativa. Bosco ha sollevato dubbi su come il proprietario cinese, Zhang, possa raccogliere una tale somma in così breve tempo, ma ha anche suggerito che le soluzioni potrebbero essere trovate attraverso canali finanziari alternativi, ricordando che il calcio è spesso teatro di inaspettati colpi di scena.

"Se Atene potrebbe piangere, Sparta potrebbe non ridere: maggio si avvicina, al pari dei 350 milioni che l'Inter dovrà restituire ai suoi finanziatori. È vero che partecipando al mondiale per club, l'Inter (al pari della Juventus) incasserà 50 milioni di euro (da qui il rosicamento di De Laurentiis). È anche vero che non si vede da dove Zhang possa far uscire 300 milioni per saldare il debito. Ma le vie della seta sono infinite e quella, storicamente, è una terra di maghi".

LEGGI ANCHE: Inter-Napoli sui binari d'arrivo, il CorSera: "Inzaghi ricarica le pile Scudetto"

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
L'ex sindaco De Magistris tuona: "Tifosi Juventus a Napoli? Da psicoanalisi"

💬 Commenti