San Siro è stato uno dei temi più discussi in questi ultimi mesi. Tra Inter e Milan però sono i rossoneri, all'apparenza, quelli che hanno preso una decisione: quella di cambiare stadio. Qualcuno, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, pensa che tutto ciò sia un bluff per pressare il Comune di Milano, ma il Milan sembra interessato davvero a cambiar casa e a quanto pare il Milan ha deciso di proseguire senza l'Inter nelle varie alternative.
Un mese fa Scaroni era intervenuto sostenendo che attualmente il Milan ricava troppo poco dallo stadio per essere competitiva e ha bisogno di una nuova casa: 

“Il Milan incassa 40 milioni per lo stadio. Come facciamo a livello internazionale a competere con entrate così basse? Perciò vogliamo assolutamente il nuovo stadio, e se non sarà San Siro, il Milan se lo farà da solo. Non molliamo il colpo, io vi assicuro che il Milan avrà il nuovo stadio”.

La migliore alternativa sembra essere Sesto San Giovanni secondo le parole del Sindaco Di Stefano: 

“L’area è privata e il suo proprietario è d’accordo sulla cessione, l’amministrazione comunale è concorde. In altre parole: mancherebbe solo il via libera dei club. Non ci sono criticità e i costi sarebbero più contenuti. Nell’arco di 18 mesi potrebbe essere posata la prima pietra. Sono aree già demolite e quasi del tutto bonificate. In altre parole, non c’è nulla da tirare giù, la superficie è già disponibile. Inoltre, trattandosi di un’area privata, non ci sarebbe bisogno di dibattito pubblico. Insomma, saremmo pronti fin da subito”.

LEGGI ANCHE: Conference League, Pistocchi commenta il clamoroso episodio della "Goal line technology"

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Ziliani attacca la Juventus: "All'estero i club chiedono la retrocessione di City e Barcellona. In Italia..."

💬 Commenti