Sebbene le voci di una possibile separazione tra Milan e Inter si susseguono, c'è chi spinge affinché ciò non accada. E' il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il quale rincara la dose, parlando di una ristrutturazione totale di San Siro, affinché entrambe restino a giocare nella scala del calcio tant'è che avrebbe già incontrato i rappresentanti delle due società. L'incontro avvenuto questa mattina a Palazzo Marino ha dato riscontri positivi, come si evince dalla nota congiunta emanata da Comune e dalle due società, nella quale sono stati esposti i prossimi passi da compiere in compagnia della Webuild S.p.A.

San Siro,  arriva l'ok alla ristrutturazione

L'incontro avvenuto questa mattina a Palazzo Marino, ha visto oltre al sindaco Sala, anche l'ad dell'Inter Alessandro Antonello e il presidente del Milan Paolo Scaroni, i quali hanno dato disponibilità a collaborare al progetto solo nel caso in cui vi sia sostegno legato alla perdita di posti a disposizione per la durata dell'intervento e vi sia una svolta a livello di proprietà, come si evince dal comunicato congiunto.

Milan e Inter, il comunicato 

I rappresentanti dei Club hanno ribadito la necessità di una tutela dell'eventuale perdita di disponibilità di capienza dello stadio durante i lavori. Gli interventi dovranno essere compatibili con il calendario delle partite, delle manifestazioni sportive o degli eventi di intrattenimento, al fine di evitare danni economici. Nel progetto andranno considerati sviluppi urbanistici nell'area di San Siro, in particolare per la sua riqualificazione. Questione vincolante, nelle forme da definire, è che lo stadio dovrà diventare di proprietà delle squadre. Il Sindaco ha preso atto che le squadre continueranno nella esplorazione delle possibili alternative in essere, con auspicio che il percorso intrapreso su San Siro porti rapidamente ad una conclusione soddisfacente per tutti".

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Ferrari, parla Leclerc: "Aspetti da migliorare. Red Bull ancora avanti"

💬 Commenti