Roberto Martinez uno dei CT che ha abbandonato la Nazionale
Mondiali 2022

I CT che hanno detto addio alle Nazionali durante i Mondiali in Qatar

Sono ben otto le panchine saltate durante la Coppa del Mondo

Andrea Ghidotti
16.12.2022 10:35

Sono ben otto i CT Che hanno rescisso il proprio contratto con le Nazionali durante questo Mondiale:

PAULO BENTO

Con la sua Corea del Sud è riuscito a passare all'ultimo secondo un girone equilibrato composto da Portogallo, Uruguay e Ghana. Ma agli ottavi il Brasile li ha spazzati fuori dalla competizione con un poker nel giro di 45 minuti.

LOUIS VAN GAAL

Un girone passato da testa di serie contro Senegal, Ecuador e i padroni di casa del Qatar. Una netta vittoria per 3 a 1 contro la sorpresa Stati Uniti e una miracolosa rimonta ai quarti contro l'Argentina annullata soltanto alla lotteria dei rigori. Dopo questa sconfitta Louis Van Gaal ha deciso di abbandonare l'incarico di CT.

TITE

Uno dei Brasile più avvincente degli ultimi anni, un Brasile che ci ha fatto innamorare a suon di gol e balletti per esultare, finchè ai quarti di finale non ha dovuto affrontare la Croazia di Luka Modric e del mattatore Petkovic che ha portato la partita ai rigori, dove il portiere Livakovic si è preso la scena e ha eliminato il Brasile di Tite.

FERNANDO SANTOS

Il CT del Portogallo lascia la nave dopo la sconfitta con il Marocco ai quarti di finale tra le numerose critiche per la gestione di Cancelo, Leao e soprattutto Cristiano Ronaldo. Il clima non era dei migliori, ma probabilmente poteva essere gestita al meglio.

LUIS ENRIQUE

Dopo un girone al cardiopalma in cui per tre minuti ha rischiato di essere fuori dal Mondiale insieme alla Germania, agli ottavi ha perso ai rigori con il Marocco, una sconfitta umiliante per una Nazionale composta da una grande disparità tra giovani e anziani che però poteva sicuramente fare meglio. Ora l'ormai ex CT è alla ricerca di un club.

ROBERTO MARTINEZ

La bestia nera Marocco ha spazzato via anche il CT Martinez, uscito ai gironi a causa dei Nordafricani. Gli erorri di Lukaku nel match contro la Croazia sono solo la punta dell'iceberg di un gruppo che non è parso molto unito durante questa competizione e che il CT non ha saputo gestire.

GERARDO MARTINO

Il CT del Messico non è riuscito a passare il girone con Argentina, Polonia e Arabia Saudita. Il testa a testa con la Polonia è stato disturbato dalla sorpresa Arabia Saudita e da un' Argentina costretta a vincere, ma il Messico non è riuscito ad incidere a dovere in questo Mondiale in cui però non partiva sicuramente da favorita.

OTTO ADDO

Dopo l'esperienza in Qatar con il Ghana, torna a Dortmund dove ha altri tre anni di contratto nel ruolo di talent manager. La Nazionale africana è uscita dalla competizione nella fase a gironi come ultima della classe contro Portogallo, Uruguay e Corea del Sud, ma portando comunque dinamismo ed emozioni nonostante qualche errore di troppo, come il rigore all'ultima giornata contro l'Uruguay sbagliato da Ayew.

 

 

 

Cassano attacca l'ex attaccante: "Si alza la mattina e spara cose allucinanti"
Zazzaroni spiega il momento Juventus: "Hanno voluto inseguire il PSG"