La Roma per mettere una seria ipoteca sulla qualificazione in Champions League e per distanziare l'Atalanta impegnata domani con l'Udinese, la Juventus per tentare di ridurre lo svantaggio di 6 punti dal Milan al secondo posto. Queste erano le premesse con cui le due squadre sono scese in campo e ne é venuto fuori un pareggio combattuto soprattutto nella seconda frazione, che al di là dello spettacolo godevole serve poco ad entrambe. I gol sono stati messi a segno da Lukaku e Bremer ma ad avere sui piedi l'occasione che avrebbe deciso l'incontro, é stato Abraham all'ultimo secondo sprecandola clamorosamente.

Il racconto della partita

Partono forte gli uomini di Allegri che creano subito due occasioni con Chiesa e Vlahovic risultando però poco lucidi. La risposta giallorossa fa tremare subito i polsi: all'11' cross di Angelino su cui si avventa Kristensen, che di testa scheggia la traversa. E' il preludio al vantaggio che arriva al 15': Dybala accarezza il pallone e serve Cristante, che la gira in porta e Gatti devia. Ma sulla respinta Lukaku è il più lesto rapace in area a depositare in rete l'1-0. Al 27' Pellegrini sfiora il raddoppio con un tiro a giro deviato in angolo. 

Il calcio spesso punisce le occasioni non concretizzate ed é quello che accade al 31': Duello tra Chiesa e Pellegrini vinto dal bianconero e mancino dentro l'area a premiare l'incursione di Bremer, col brasiliano che svetta tra Kristensen e Llorente e di testa batte Svilar. La ripresa si apre col secondo legno della serata e stavolta é l'ex Fiorentina, a vedersi respinta la conclusione dal palo.

Missile dalla distanza di Rabiot a cui Svilar si oppone deviando in angolo. L'estremo difensore della Roma sventa ancora una volta una azione offensiva della Juventus al 79', compiendo una grande parata su Locatelli. Si ripete una terza volta deviando sopra la traversa la conclusione di Kean all'87', poi al 94' i capitolini si divorano l'occasione della serata che avrebbe garantito i tre punti: passaggio per Abraham in area di rigore, l'attaccante inglese non angola a sufficienza e Szczesny esce a valanga.

Bremer
Bremer Juventus

Roma-Juventus: il tabellino

ROMA (4-3-2-1): Svilar; Kristensen, Ndicka, Llorente, Angelino; Cristante, Paredes, Pellegrini (dal 78' Bove); Dybala (dal 46' Zalewski), Baldanzi (dal 68' Azmoun); Lukaku (dal 68' Abraham). Allenatore: De Rossi.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Weah (dal 61' Kostic), McKennie, Locatelli, Rabiot, Cambiaso (dall'85' Alcaraz); Vlahovic (dal 76' Milik), Chiesa (dal 76' Kean). Allenatore: Allegri.

MARCATORI: 15' Lukaku (R), 31' Bremer (J)

AMMONITI: 4' Weah (J), 71' Rabiot (J), 84' Abraham (R)

LEGGI ANCHE: Milan-Genoa, la decisione della Lega Serie A: autogol di Thiaw 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Roma-Juventus, infortunio per Dybala: quante partite salta

💬 Commenti