Brutto episodio al termine di Lecce-Verona, gara andata in scena nella giornata di ieri, domenica 10 marzo, con la testata di D'Aversa ad Henry che continua a far discutere, e che è costata all'allenatore dei salentini l'esonero. L'attaccante dell'Hellas Verona ha rilasciato delle parole in un'Instagram Story, in cui fa intendere di non poter accettare la versione di D'Aversa.

Le parole di Henry sull'accaduto

Roberto D'Aversa
Roberto D'Aversa urla

Queste le parole di Henry sull'accaduto:

“Conosco Gendrey da 15 anni e non oserei mai provocare qualcuno che oggi considero un fratello. Aver ricevuto il rosso come reazione, sempre e solo verbale, a una testata, mi lascia ancora più amareggiato per non poter aiutare i miei compagni già da domenica prossima.”

Queste le parole di D'Aversa:

“Sono venuto a contatto testa a testa con Henry, ma non ho colpito con una testata il calciatore veronese, né l'ho ricevuta da lui. Si è trattato di un contatto fisico.”

LEGGI ANCHE: Lecce-Verona, D'Aversa: "Gesto brutto, ma non volevo dare una testata a Henry. Mi ha provocato"

 

 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Juventus, nessuno come McKennie: è l'uomo assist di Allegri

💬 Commenti