Serie A

Sconcerti attacca l’Inter su Calciopoli: “Li hanno fatti vincere senza motivo, arrivarono terzi”

Il noto giornalista sportivo ha parlato di Calciopoli a Calciomercato.com

Francesco Rossi
28.05.2022 13:08

Sconcerti e Moratti - Twitter
 

Dichiarazioni velenose quelle rilasciate da Mario Sconcerti riguardo Calciopoli e lo Scudetto 2006 assegnato all'Inter. Intervistato da Calciomercato.com, il noto giornalista sportivo ha dichiarato di non capire l'assegnazione del titolo ai nerazzurri a discapito della Juventus, retrocessa in Serie B per lo scandalo arbitri che colpì il calcio italiano. Ecco le dichiarazioni velenose del giornalista: 

"La Juventus ha portato al Tar la sua protesta per riavere lo scudetto del 2006. C’è molta ironia per l’insistenza su un fatto accaduto ormai 16 anni fa, ed è spesso un’ironia troppo facile. Non discuto le colpe della Juve, quelle mi sembrano comunque dimostrate e accettate dalla stessa Juve. Ma è anche l’ora di ricordarsi che quelle colpe sono state pagate con due scudetti, la Serie B, con vasta penalizzazione e il disfacimento della squadra con danno economico non inferiore ai 500 milioni. Una punizione senza precedenti nella giustizia sportiva, e ora interamente scontata. Quindi prima di tutto rispetto. C’è stata colpa e c’è stata pena, finito. Se ora la Juve continua a chiedere spiegazioni è assolutamente nel suo diritto, ed è dovere dei tribunali dargliele. Non conosco le motivazioni della richiesta al Tar, quella attuale. Resta il fatto che lo scudetto è stato assegnato a una squadra che era arrivata terza. Ho sempre capito e condiviso il perché della punizione data alla Juve. Continuo a non capire il perché del premio dato all’Inter: quale è stato il suo merito? Se qualcuno ogni tanto non l’accetta resta ancora oggi comprensibile". 

Per quale squadra tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Juventus, accordo con Rudiger: arriverà a parametro zero. Tentativi anche per Jorginho