Zidane e Davids
Serie A

Zidane rivela: “Nonnismo presente nella Juve. Facevo delle partite ‘clandestine’ con Davids“

Intervistato dal giornale francese So Foot, il campione del mondo 1988 ha rivelato alcuni aneddoti interessanti

Francesco Rossi
03.10.2022 17:11

L’ex calciatore della Juventus e della Nazionale francese, Zinedine Zidane, rilasciò le seguenti dichiarazioni sulla squadra bianconera a So Foot, inerenti alcuni aneddoti interessanti della sua vita da calciatore in Italia. Vi proponiamo due estratti interessanti della sua intervista:

“Nello spogliatoio della Juve c'era un po' di nonnismo. All'epoca portavo i calzini marca Achile, corti e appariscenti. Bene, ho scoperto che in Italia i calzini non devono mai essere corti o colorati. Alla fine di un allenamento li ho trovati tagliati a strisce e incollati sul mio armadietto. Mi hanno detto che i calzini, rigorosamente a tinta unita, si portavano a metà polpaccio. Non ho mai più indossato calzini Achile. Ma io ero anche quello che tagliava la pastasciutta, senza sapere che commettevo un grosso errore. Mi hanno fatto a pezzi! Tutto giusto, è così che si apprende la cultura di un paese".


PARTITE CLANDESTINE - “Non è una leggenda la storia che vuole che io mettessi un cappellaccio da pescatore per andare a giocare con gli immigrati, anche se l'ho fatto soltanto un paio di volte. A spingermi era il mio compagno di squadra Edgar Davids. Lui ci andava matto, lo faceva molto spesso: prendeva la macchina e quando vedeva qualcuno giocare in un parcheggio si fermava per aggregarsi. Mi diceva sempre: 'E' per loro che dobbiamo giocare, sono queste le partite importanti'. E io gli dicevo: 'Ok, ma abbiamo gli allenamenti, apparteniamo a un club di alto livello, non possiamo rischiare di infortunarci'. Allo stesso tempo, però, lo ammiravo, perché era in grado di fare delle cose del genere".

Vessicchio show: “Ad oggi, l’Inter è fallita. Questi sono i fatti: Zhang scapperà in Cina quando…”
Ceferin chiude alla Superlega: "Un problema che non esiste più, non merita altri commenti"