Dopo il caso Acerbi-Juan Jesus durante il Big match di Serie A, nella giornata di ieri 26 marzo è stato assolto il difensore che veste la maglia nerazzzura. 

La sentenza del caso Acerbi-Juan Jesus

Il giudice sportivo ricorrendo all'Art. n* 28 del codice sportivo ha deciso che "per Acerbi non si raggiunge nella fattispecie il livello minimo di ragionevole certezza circa il contenuto sicuramente discriminatorio dell'offesa recata". 

Chirico contro la sentenza che ha assolto Acerbi

Marcello Chirico attraverso la pagina de IlBianconero scrive con toni duri sul caso Acerbi-Juan Jesus:

"Caso Acerbi, parte seconda. Assoluzione per il difensore dell'Inter, per mancanza di prove. Quindi nessuna squalifica: né di dieci, né di due giornate, come previsto dall'articolo 39 per comportamenti altamente antisportivi. 

L'insulto l'avrà sentito solo Juan Jesus, a quanto pare. Non ci sono testimonianze, non ci sono audio e tantomeno dei video. Ma allora perché Acerbi chiese scusa e Juan Jesus si sentì offeso? Vuoi vedere che adesso è Juan Jesus a dover chiedere scusa ad Acerbi? Così come dovrebbe farlo Spalletti al difensore nerazzurro. In campo sarà sdoganata la frase 'ti faccio nero', rivolta ai giocatori di colore"

LEGGI ANCHE: Vessicchio sbotta: "Se la scampa per una furbata, ma pagheranno per tutti gli imbrogli e..."

 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Giroud-Mls, ci siamo: il francese ha trovato l'accordo col suo prossimo club

💬 Commenti