Dopo Napoli e Inter, domani sarà il turno del Milan che sfiderà il PSG. Ecco le parole di Mister Stefano Pioli in conferenza stampa, alla viglia del match di Champions League:

Quali sono le sensazioni alla vigilia di questa partita?
"Le sensazioni sono di una partita importante, mi auguro che non sia ancora decisiva e credo che questo girone si deciderà all'ultima giornata".

C'è qualcosa delle due partite precedenti di Champions che vorrebbe rivedere domani in campo?
"Vorrei rivedere tutto delle altre gare di Champions. Solo che il calcio è strano, imprevedibile e non essere riuscito a segnare dopo le occasioni create è davvero particolare. Credo che domani avremo meno occasioni, ma magari facendo 4 tiri in porta facciamo 5 gol. Bisogna essere dentro la partita, Luis Enrique lo stimo tanto e ha ribaltato la squadra, ma noi siamo il Milan e vogliamo giocare a testa alta, ribattendo colpo su colpo".

Pobega ha giocato titolare le prime due gare di Champions. Lo vedremo anche domani?
"Pobega è un centrocampista con determinate caratteristiche e se lo riterrò giusto per giocare dall'inizio schiererò lui. Contro il PSG è rischioso aspettarli ma anche andare a prenderli, per la velocità che hanno. Se però saltiamo la prima pressione possiamo trovare gli spazi giusti per essere pericolosi".

Cosa ha portato Olivier Giroud alla squadra?
"Olivier è un grandissimo giocatore e un uomo di grande spessore che ha aiutato la squadra a crescere. Ha portato la mentalità vincente con la professionalità e il lavoro".

Che opinione ha di Mbappé?
"Mbappé ha una capacità di movimento incredibile, sceglie sempre il momento giusto. Chi si trova nei suoi paraggi deve stare attento e provare ad anticipare i suoi movimenti. Più sporcheremo palloni dalle sue parti, più abbiamo la possibilità di fermarlo".

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Union Berlino-Napoli, le formazioni ufficiali: ecco le scelte di Fischer e Garcia

💬 Commenti