Una bomba scoppia sul mondo dello sport italiano con l'apertura de La Stampa di oggi: "Gravina indagato: l'accusa è di riciclaggio". Il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, è al centro di un'indagine condotta dalla procura di Roma, che lo ha preso di mira per presunti reati di autoriciclaggio.

Gravina indagato a Roma per autoriciclaggio

Tra gli articoli di spicco presenti nella prima pagina del quotidiano, uno dei più discussi è il dossier redatto dal pm Antimafia Antonio Laudati e dal tenente della Finanza Striano. Questo dossier, ritenuto falso dalla stampa, sembra essere la causa principale dell'avvio dell'indagine contro Gravina.

Il presidente della Federcalcio non è nuovo alle polemiche, ma questa volta si trova a dover fronteggiare accuse gravi che potrebbero compromettere la sua carriera e il suo ruolo all'interno del mondo sportivo italiano. L'accusa di riciclaggio è di per sé una questione delicata che potrebbe influenzare pesantemente l'immagine pubblica di Gravina.

Il presidente della Federcalcio, attraverso i suoi legali, ha prontamente risposto alle accuse, sostenendo di aver già chiarito la sua posizione in merito alla vicenda. Gravina si dice fiducioso che verranno dimostrate la sua innocenza e la correttezza delle sue azioni.

La Stampa
Prima pagina La Stampa

LEGGI ANCHE: Ziliani: "Gravina non farà partecipare questo club al prossimo campionato..."

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Sacchi: "Inter migliorata tantissimo, Bologna bello da vedere. Motta fa un calcio moderno"

💬 Commenti