Mario Sconcerti (ph. Social)
Calcio

Sconcerti duro sul caso Plusvalenze: "Napoli e Juventus prosciolte, mancano solo le scuse ma verranno fatte presumibilmente..."

Il giornalista nel suo editoriale sul "Corriere della Sera" ha usato toni forti per il caso Plusvalenze

Andrea Riva
16.04.2022 13:50

Alla fine l'inchiesta sulle Plusvalenze è finita con il proscioglimento di tutti i dirigenti e le società che erano indagate dalla Procura Federale. Ricordiamo che tra le richieste principali del Procuratore Giuseppe Chinè, c'era quella del presidente della Juventus Andrea Agnelli (12 mesi) e del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis (11 mesi), più una serie di ammende per undici club.

Il giornalista Mario Sconcerti nel suo editoriale odierno scritto sul quotidiano Nazionale “Il Corriere della Sera” ha commentato questo proscioglimento e l'ha fatto con parole molto dure, che qui di seguito riportiamo.

Mario Sconcerti, le sue parole

"A proposito di Juventus (e Napoli), tutte le società e i dirigenti coinvolti nel processo per le plusvalenze sono stati assolti. Credo manchino solo le scuse, ma verranno fatte presumibilmente in privato. Le plusvalenze sono ingiudicabili, nessuno può chiarire il valore economico di un essere umano. Ha troppe distinzioni. l principio può essere corretto, ma se lo è, viene comunque saltato per trasformarsi in numero quando viene messo a bilancio. Ma è il dettaglio che latita: le plusvalenze sotto accusa riguardavano quasi tutti giocatori di serie C (l’altra squadra della Juve, ragazzi del Napoli). Per quella serie le valutazioni non hanno grandi variazioni. Con quelle attribuite si sarebbe comprato non un giocatore ma un’intera società. Non esistono ragazzi di serie C che valgano sei-sette-dieci milioni, sono prezzi da serie A. Erano già fragili le richieste dell’accusa, una multa di circa l’uno per cento del reato, e squalifiche di nessun conto operativo, nemmeno nel peccato originale, cioè fare mercato. Si poteva continuare a farlo. Ma l’assoluzione è una provocazione irriverente per l’importanza del calcio e dei giudici che lo rappresentano".

LEGGI ANCHE: Un Tweet di Franco Ordine fa infuriare i tifosi dell'Inter: "Come piangi. Preparato il campo per..

 

Sacchi: "Se il Milan vince il campionato è un miracolo"
Mazzari: "Non abbiamo ancora fatto nulla, sarò un martello con i ragazzi"